YESTERDAY

Quando iniziammo il sesso era veramente libero, non c’era la pornografia e potevi anche ignorarlo. Le prime femministe uscivano dalla fabbrica alle sei ed erano veramente belle La droga non era un vizio ma una esplorazione di sé stessi La musica parlava di ragazze e non di frustrazioni Ognuno veniva da una rock band e sapeva suonare La 500 era … Continua a leggere

Facebook : 12 Agosto 2012

Tiziano Tubertini 12 agosto 2012 · IDENTITA’ & GENERE L’”Identità”, concetto molto facile da comprendere essendo CIO’ CHE E’ IDENTICO IN TUTTE LE PERSONE CHE INCONTRO, può essere solo di DUE tipi : Maschile e Femminile. Il “Genere”, invece, è tutt’altra cosa, avendo invece a chè fare esclusivamente con il proprio “Desiderio” soggettivo. Oggi, con l’appellativo di “Gender”, si confondono … Continua a leggere

ABSOLUTE BEGINNERS

Poveretti gli psicologi di oggI Per noi, invece, non esistevano barriere ed eravamo totalmente liberi perché noi siamo stati i *debuttanti assoluti*. C’era la psichedelia da scoprire, la psicoanalisi, Timothy Leary, si sognava di cambiare la consapevolezza delle persone. Ritenevamo ipocrite molte cose del mondo e reagivamo ad esse ognuno a modo suo. Nasceva il femminismo, c’era stato il ’68 … Continua a leggere

SENSIBILITA’

…a me, della *SENSIBILITA’* altrui non me ne strafrega un cazzo…anzi…ne ho proprio le palle piene della “sensibilità altrui”. Facciamo che cominciamo a ristabilire il primato della Ragione, del “senso critico” e della Logica che con sto’ cazzo di emotivismo avete scartavetrato i maroni. Non so se ho reso l’idea….che qui per non ferire la *sensibilità* di qualcuno si sta’ … Continua a leggere

MULTICULTURALISMO

La qualità è la grande assente nel pensiero contemporaneo e l’emblema è quel concetto solo sociologico di “cultura” letta esclusivamente sul piano storico-orizzontale e senza nessuna profondità qualitativa compensata, però, dalla stomachevole melassa sentimentalista che ne annulla qualunque considerazione valoriale

ACREDINE

Per quella che è la mia esperienza di scontro, sia istituzionale che qui nel web , la parola “Acredine” è quella che meglio esprime l’atmosfera dilagante di qualunque confronto anche solo vagamente intellettuale. Il politically correct è stato solo capace di generare dosi industriali di questo pessimo sentimento. Lungi da quell’amore ipocritamente sbandierato l’acredine è il vero volto di questo … Continua a leggere

LOVE, DIRITTO & INQUISIZIONE

Come qualunque religione che si rispetti, il politicamente corretto puritano si appoggia sul delirio mistico più poetico di quell’”amor che tutto move…” Questo neolinguaggio portatore del pensiero unico è tutto impregnato, infatti, di sentimento nella più completa trascuratezza dell’indagine critica dando molto spazio solo alle opinioni e sentimenti personali. Vera e propria panacea per tutti gli ignoranti, ha una sconfinata … Continua a leggere

AMERICAN GLUE SNIFFS

La struttura psichica del profondo degli americani è impregnata fino all’osso di quel Puritanesimo bigotto, vittimistico-redentivo, figlio di quei coloni che dovettero fuggire dall’Inghilterra che li perseguitava. Oggi, questo puritanesimo si è trasferito nel linguaggio, in un rigurgito integralista, dove sempre più spesso qualcuno impedisce a qualcun altro di dire qualcosa e poi nega che sia in ballo la libertà … Continua a leggere

SNIFFATORI DI COLLA

Il politically correct poteva nascere solo negli Stati Uniti essendo una bigotta declinazione del Puritanesimo…che poi fa perfettamente il paio con quella struttura psichica, ereditata pari pari dal PCI degli attuali PiDioti, che ne fanno , a loro volta, gli “esecutori testamentari” in Italia, perfettamente identici a quei Testimoni di Geova il cui primato di ottusità è inscalfibile a qualunque … Continua a leggere

UN DESIDERIO SENZA QUALITA’

Al crollo delle “grandi narrazioni” dove trovava spazio quell’Altro inconscio, autentica meta del Desiderio , https://it.wikipedia.org/wiki/Inconscio_collettivo è subentrato “Io valgo”, geniale slogan pubblicitario colto da un altrettanto geniale psicoanalista junghiano furbescamente dedito, con straordinario successo, alla pubblicità. http://www.psicolab.net/2010/codice-nascosto-clotaire-rapaille/ In questa “cultura del corpo civile lacerato” è nata ora la “religio civilis progressista” dell’inviolabile autostima del solo Ego di questa miriade … Continua a leggere