L’AMICO DELLE DONNE

Ho conosciuto centinaia di donne, ho ascoltato i loro dolori, ho visto la loro Anima e la loro Ombra, ho interpretato i loro sogni notturni e condiviso quelli diurni, ne ho avuto paura lavorando in manicomio ma ho imparato quanto fossero inoffensive dal loro affetto e stima nei confronti del mio essere dottore novellino. Ho imparato da una donna meravigliosa … Continua a leggere

LA FRATTURA FEMMINILE

Lo scontro sempre più acceso, nel movimento femminista, non è più soltanto quello tra le fautrici della “DIFFERENZA” e quelle della “UGUAGLIANZA”, quasi che fosse solamente tra queste sue due anime da sempre, bensì le prime avvisaglie di quello prossimo e venturo, ben più significativo e profondo, tra il POSTMODERNO e quel POPULISMO che sarà la sua tomba. Detto in … Continua a leggere

” I NUOVI MOVIMENTI…

…il femminismo, il movimento per i diritti dei gay, quello per il diritto all’assistenza sociale e quello contro la discriminazione razziale, non hanno nulla in comune e la loro unica rivendicazione coerente mira all’ANNESSIONE nelle strutture dominanti, non certamente a una TRASFORMAZIONE rivoluzionaria delle relazioni sociali. ” Christopher Lasch – La ribellione delle élite. Il tradimento della democrazia – Feltrinelli … Continua a leggere

ERA MEGLIO QUANDO ERA PEGGIO

L’evoluzione da PCI a PD è stata il più totale tracollo di ciò che c’era di salvabile del comunismo. I primi socialisti erano infatti perfettamente coscienti che è sempre a partire da una tradizione culturale particolare che appare possibile accedere a valori veramente universali. Enrico Berlinguer auspicava che il suo partito fosse “rivoluzionario e conservatore”, appunto. Oggi, invece, nel nome … Continua a leggere

L’IMPOSSIBILE ETICA DEL “REGNO DELLA QUANTITA'”

Se per Morale si intende, come è logico intendere, il concreto agire in atto dell’uomo ed Etica è intesa come riflessione filosofica tesa alla ricerca della struttura ultima originaria di tale agire, la struttura profonda della soggettività, allora l’Etica non dipende puramente dai comportamenti umani ma concerne l’ apertura stessa del soggetto alla trascendenza. (F.Ciaramelli, “Le judaisme dans l’oeuvre de … Continua a leggere

I BIFOLCHI DI SESSO & GENERE

“Infatti sesso e genere sono due entità distinte; il primo ci viene dato, il secondo si sceglie!” Ora, questa osservazione è tanto stupida quanto la più frequente. Il fatto che si nasca biologicamente determinati ma che poi si possa *scegliere* il genere di appartenenza presuppone la più totale incompetenza del Desiderio umano. Visto che, ovviamente, è implicito che si scelga … Continua a leggere

IL FANTASMA DEL TERZO

Questa è l’unica, autentica e vera ragione per cui io non ho accettato di convivere nella setta dell’Ordine degli psicologi e ho preferito, di gran lunga, la radiazione. Ma come è possibile accontentarsi di far accettare ad un omosessuale la sua condizione ? Ovvio che questo sia il punto di partenza, ma non quello finale, di una psicoterapia responsabile nei … Continua a leggere

IL TEMPO INFINITO DELLA FECONDITA’

“Abbiamo posto la metafisica come Desiderio. Abbiamo descritto il Desiderio come “misura” dell’Infinito che non può essere limitato da nessun termine e da nessuna soddisfazione…Desiderio che fa uscire dalla prigione della propria soggettività…ma “essere per altri” non è la negazione dell’Io che si inabissa nell’Universale…Porre l’essere come Desiderio significa respingere contemporaneamente l’ontologia della soggettività isolata e l’ontologia della ragione impersonale … Continua a leggere

GENDERTWEET

“Conosci te stesso” & Gender sono agli antipodi Studiare Marx come il Gender non è una ideologia… ma lo diventa subito dopo La scientificità, oggi, del Gender ha la stessa valenza di ieri dell’altrettanto scientifico comunismo Nella censura pregiudiziale di qualunque patologia sessuale, si naviga in un mare di boiate logorroiche senza fine COERENZA CRISTALLINA Nell’analogo rifiuto della propria corporeità … Continua a leggere