TO ARMS ! TO ARMS O FASCISTS !

PARTIGIANI – FASCISTI

Questa pare essere l’unica categoria mentale con la quale i “sinistrati” siano in grado di leggere la realtà politica attuale.
Non Alto-Basso che si rifiutano di prendere in considerazione, ma solo Partigiani – Fascisti, declinazione nostalgica di quel Sinistra – Destra oltre la quale proprio non pare sappiano andare.

Qui non si parla di politica, che non sarebbe il newsgroup adatta, che c’è quello specifico, ma di filosofia della mente, oserei dire, nella sua relazione tra coscienza e mondo intero.

Ma senza addentrarci in speculazioni troppo sottili e restando sul piano discorsivo questa sola declinazione offre loro un vantaggio notevole : quello di ritenere GL’ALTRI, fascisti, e non loro stessi.

In una lettura Alto-Basso verrebbe infatti in luce che dalla parte del Potere, nel senso più deteriore del termine, ci stanno loro e non gl’altri.
Ma in quella lettura possono “occultarsi” grazie alla natura “soft” dell’attuale potere totalitario, relativista, liberalista, pensiero unico.

Ecco, forse la risposta di questa ottusità sta’ proprio in questo : “Pensiero unico”. Ma non nel senso di riportare tutto al solo parametro “relativista”.
Ma “Unico” nel senso letterale di Unico proprio.
Solo un pensiero. Quello dell’unico neurone funzionante che hanno rimasto nel cervello.

Ma dubito fortemente che in questo modo potranno mai togliersi dal mare di merda in cui sono sprofondati.
Contenti loro….

LA “CAUSA PARTIGIANA”

L’obiettivo finale è di normare, normalizzare, imporre ovunque il Medesimo.
Sbarazzarsi di disparità e differenze.
Uniformare i modi d’essere, di parlare, di vivere, di produrre, di amare.
Proibire il pensiero autonomo.
Indurre ognuno a godere del momento presente senza mai metterlo, o mettersi, in prospettiva.
Abituare le persone a vivere in un disagio permanente senza potersi mai interrogare sulle sue cause né ribellarsi contro coloro che ne sono responsabili.
Abituarle a vivere nella miseria spirituale convincendole che è proprio quella miseria a renderli “felici”.
Abituarle alla rassegnazione

Un individuo che non dovrà niente a nessuno perché sarà completamente causa sui, causa di se stesso.
Un individuo che non si sentirà debitore di alcunché, né coinvolto da alcuna altra dimensione storica se non quella di un perpetuo presente, i cui legami sono contrattuali e dunque provvisori.
Uno zombi beato, un uomo senza “qualità”
Uno sradicato innanzitutto spirituale.
Un uomo senza afflizioni, in rottura con il legame sociale, ripiegato su se stesso nell’anonimato di massa, le cui uniche esperienze avvengono per procura e che, non riuscendo a intrattenere veri rapporti con i suoi simili, si trasforma in scimmia sapiente, in pigiatore di tasti, in prolungamento del mouse, del telefono cellulare e del telecomando.

Tutta qui la nobilissima “causa Partigiana” per contro all’orrendo Fascismo montante.

TO ARMS ! TO ARMS O FASCISTS !ultima modifica: 2018-06-30T11:54:16+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento