Teologia : Henri de Lubac

Lubac esamina la questione del desiderio soprannaturale della visione beatifica, sottolineando che Tommaso riconosce che nell’uomo esiste un desiderio naturale per la visione beatifica, desiderio che non è una possibilità astratta, ma ha per causa Dio stesso, che lo innesta nella natura umana in quanto tale. Ciononostante, il conseguimento dell’ordine soprannaturale resta sempre un dono gratuito di Dio.40 Tanti teologi, però, respingono la formula: «desiderio naturale del soprannaturale», respingendo con essa la stessa dottrina di san Tommaso, che designa col termine soprannaturale il fine ultimo.

In effetti, l’affermazione di San Tommaso «Omnis intellectus naturaliter desiderat divinae substantiae visionem» contesta la tesi con cui i teologi del XVI secolo negarono all’intelletto ogni desiderio naturale di vedere Dio.

La fede è l’emergere della questione di Dio nell’esistenza dell’uomo, il quale è un essere di desiderio e di superamento del suo desiderio.

Per scoprire il Dio che sta oltre l’utile e l’inutile, occorre smettere di ricorrere al bisogno di sicurezza dell’uomo contemporaneo di fronte all’angoscia del futuro, aprendosi piuttosto all’esperienza gratuita d’amore e d’amicizia, al superamento di sé nella responsabilità verso gli altri e alla capacità di creazione, gioco e festa conviviale. Si tratta di far morire il nostro bisogno di presenza immediata e colmante di Dio, per scoprirlo come donazione gratuita, origine senza motivo e senza principio, fonte d’acqua viva, che, pur essendo nell’ordine della chiamata, non risponde sempre alle nostre ricerche di sapere o d’amore

La parola «gratuito» è una parola privilegiata della nostra sensibilità moderna, e designa il contrario di ciò che ha prezzo. Ma nel senso religioso essa deriva dalla grazia in quanto dono gratuito da parte di Dio, che precede ogni opera, sforzo e merito. La grazia rimanda alla priorità dell’amore di Dio, all’inoggettivabile, i cui motivi non si possono spiegare, anche se non siamo nell’ordine dell’arbitrario. Questo gratuito rivela il fallimento delle logiche del mondo, e apre l’orizzonte verso la logica meravigliosa e imprevista dell’amore.

Teologia : Henri de Lubacultima modifica: 2015-02-10T18:39:02+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento