Uomo & donna …per romanzo…

 Esso parte da una totalità solo se un altro lo riconosce come tale. L’accecamento assume spesso la forma di una discussione riguardo la forma del rapporto di dominio, considerato come inevitabile. La conflittualità dei rapporti tra uomo e donna ha fatto perdere di vista il fatto che la vera questione, per un’etica della differenza sessuale, è quella dell’alternativa tra riconoscimento e dominio, non quella di decidere chi, tra maschio e femmina, debba esercitare il ruolo di padrone e chi quello di servo. In questa cattiva infinità del conflitto, obietta Vigna, il rapporto rimane conflittuale, improduttivo e inautentico, finché maschio e femmina non si riconoscano reciprocamente e «realizzino l’unica rivolta giusta, quella di entrambi contro le proprie pulsioni narcisistiche e predatorie».

Uomo & donna …per romanzo…ultima modifica: 2015-02-11T01:07:57+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento