ODIO LIQUIDO

Quello che ieri era il “linguaggio schizofrenogenetico” della pazzia, cioè quello tra il “dire” e l'”espressione” diacronica del volto, dove al primo corrisponde il suo contrario; linguaggio di amore verbale e di odio corporale che generava la follia nei figli, oggi si è trasferito nei mass-media tutti, dove i segni del rancore si mischiano con il “linguaggio corretto” secernendo solo veleno, odio liquido che tracima nella tensione dei volti, nelle labbra tese di parole di amore sibilate tra denti serrati di mediocrati e sepolcri imbiancati conformisti erti a simulacri di sapienza che è solo l’ottundimento del pensiero unico che sta’ alla realtà come un outlet a un paesino medioevale o Luxuria a una donna vera.
Pagliacci soltanto di questa Disneyland dai sentimenti di un film pornografico che pervade, ormai, tutto il set di questo osceno spettacolo che è diventato il mondo.

http://www.hydea.it/wp-content/uploads/2018/04/Barberino_web_01.jpg

ODIO LIQUIDOultima modifica: 2019-01-28T01:14:23+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento