SESSO SENZA VITA

La cosiddetta “liberazione sessuale” nasce dalla separazione tra sesso e vita di cui, ovviamente, al suo apice abbiamo l’omosessualità, ma che si è parimenti diffuso in quella “omosessualizzazione della società” dove sesso e vita sono ugualmente dissociati.
Si è affermato, altresì, conseguentemente, uno stile di vita APPROPRIATIVO dove prevale ampiamente il rapporto RIPARATIVO con l’altro delle proprie mancanze interiori.
A riprova di come la mentalità omosessuale si sia “liquefatta” nella società tutta nella analoga instabilità relazionale nonché nel primato della dimensione sessuale come unico fondamento della dimensione umana che si accompagna, quindi, all’impreparazione per una vita autenticamente di coppia conseguentemente al decesso della “mater” che lascia il posto a quella sceneggiata napoletana che va sotto il nome di “unioni civili”.
Ad ulteriore riprova della dimensione appropriativa-riparativa della attuale dimensione di coppia, vanno poi annoverati i sempre più frequenti femminicidi dove nell’implosione di detto binomio lascia scoperti tanti “piccoli uomini” che più piccoli non potrebbero essere.
Il tutto, poi, condito da un mondo politico assetato solo di potere e in cui la sociologia è assurta a unico metro di misura e della dimensione interiore si ignora tutto aprendo incoscientemente la strada a un desiderio senza limiti che trascina e trascinerà sempre più con sé la sua Ombra violenta.
Siamo in mano a una masnada di imbecilli di tutti i colori.
Si salvi chi può.

SESSO SENZA VITAultima modifica: 2018-03-22T15:42:35+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento