AMORE LIQUIDO COLOR SANGUE

Senza le leggi di Dio, senza la legge dei padri, senza ethos, nella fluidità del desiderio senza argini, limiti, la violenza ha libero corso nella ignoranza generale che l’alveo del primo lo è anche del secondo. Dove, cioè, fluisce senza limiti il desiderio fluisce altrettanto senza limiti la violenza.

Violenza che non nasce da “parole d’Odio” che ci si illude sia sufficiente arginare, ma da strati ben più profondi dell’essere umano.
Strati primitivi dove né genitori né “buona” scuola operano più nessun controllo nell’ansia di frustrare, deprimere, discriminare l’emotivismo impulsivo dilagante.

L’Impero li vuole eterni bambini e tali restano finché la vita non inizia a dire loro quei “no” a cui sono completamente impreparati.
Questo neo-matriarcato, questa femminilizzazione globalizzata si ritorce, però, primariamente, contro le donne stesse, vittime predestinate verso le quali nulla possono le leggi degli uomini se, prima, questa legge nessuno la porta più dentro di sé.

Come non pare che si profili all’orizzonte nessuno che si appresti a ricostruirli questi argini interiori, nella inconsapevolezza generalizzata che vede solo i singoli casi senza nessuna visione d’insieme minimamente decente.

AMORE LIQUIDO COLOR SANGUEultima modifica: 2018-03-20T03:48:22+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento