QUANDO MUORE UN AMICO…

ci si sente più soli. E’ banale ma è così.
Sai che non lo ascolterai più e senti questo vuoto dentro.
Vai con la mente ai vostri momenti belli che ora son così lontani e unici.

Lui, ora, ti ha dimenticato e sei solo tu a ricordarlo.
C’eravamo sentiti per gli auguri di Natale
“Grazie, contraccambio, sei un caro amico!” mi dicesti.
Poi più nulla.
Sapevo che stavi male e non volevo disturbarti.
Mi sembrava strano il tuo silenzio.
Poi, ieri, chissà perché, la morte di Hawking mi ha fatto sorgere un dubbio e ti ho cercato nel web così ho capito.

Mi rimangono i tuoi due libri che mi regalasti.
Quel tuo romanzo così bello e pieno di malinconia.
Eri bravo a scrivere, molto bravo.
Vorrei che avesse il successo che merita.
Così anche altri capirebbero che eri una bella persona.

Ok, dai, è andata così.
Ciao

https://media2.hoepli.it/hoepli/xl/9788897142560/una-vita-brillante.jpeg

QUANDO MUORE UN AMICO…ultima modifica: 2018-03-15T13:21:22+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento