*SOCIOCRAZY*

Se alla morte di Dio e della Verità di Nietzsche si fosse sostituito la fine di tutte le religioni, la cosa avrebbe potuto essere anche accettabile.
In fondo, il non dovere rendere conto a nessuno del proprio operato non è poi così spiacevole, anzi.
Ma non è andata così.

C’aveva già pensato Hegel a trasporre il tutto nello “Spirito nella storia”, poi, di lì a seguire a brevissima distanza, nel XX° secolo si sviluppò tutta una soteriologia, lo “studio della salvezza” mutuata dalla religione autentica, ora fondata però sulla *Sociolatria* (CULTO FANATICO DELL’UMANITA’) , ovvero la STATOLATRIA, particolarmente evidente in Auguste Comte, Karl Marx, Emil Durkheim eccetera.
Per Comte in particolar modo, la Sociologia ha la stessa funzione delle altre scienze: quella cioè di utilizzare le leggi scoperte a favore dell’uomo.
La sociologia insieme alla filosofia positivista possono essere la base di una nuova società che egli chiama “SOCIOCRAZIA” e di cui egli stesso avrebbe voluto essere il capo spirituale ma è solo finito in manicomio.
( Con sommo piacere del redattore di queste note.)

In realtà essa rappresenta il corrispondente moderno della teocrazia medievale fondata sulla teologia.
Infatti la sociocrazia di Comte si presenta assolutistica, autoritaria e contraria alle idee di pluralismo e di libertà individuale che per Comte sono forme di “anarchia”.
In questo senso il nuovo Sistema lavora per innalzare se stesso a Torre di Babele destinata a scalare la verticalità e a salire fino al cielo.
Si tratta oramai di realizzare il nuovo mondo e rimodellare l’uomo.
La *sociolatria* e l’idolatria politica avrebbero facilmente preso il posto della religione.
Alla Teologia in quanto dogma rispondeva la teocrazia come regime e la teolatria in quanto culto.
Ora, invece, alla Sociologia come dogma finale devono corrispondere la sociocrazia come regime e la sociolatria come culto.
Praticamente il vecchio *Catechismo*: un culto, un dogma, un regime, ora era solo riscritto nei termini di una poesia, una filosofia (positivismo) e una politica.
Il tutto officiato dal sacerdoti degli scienziati.

[Comte, sia detto per inciso, è anche all’origine di quella psicologia che ora domina gli “Ordini” che è il *Comportamentismo* che si sviluppa da lui e attraverso Watson arriva fino a Skinner, giusto per citarne per sommi capi l’evoluzione dall”800 ai giorni nostri.]
(Che sempre lo stesso redattore si augura che tutti costoro facciano la stessa fine del primo, anche se difficilmente verrà esaudito, almeno a breve termine sicuramente)

“Spirito della storia”, si diceva quindi, che è poi tracimato bellamente dal sovietismo al demoliberalismo, dove il primo è solo il gemello perdente del secondo.
Secondo, poi, che accoppiandosi oltreoceano ha partorito quella “Europa unita” che, stante queste premesse, non poteva certo riconoscere le proprie “Radici cristiane”, essendo proprio tutto questo Sistema nato in antitesi totale.

Ora però, stante la premessa da cui siamo partiti, passare come dei fessi dalla padella alla brace, non è gran cosa, diciamolo pure.

E solo dei fessi conclamati possono, ora, ritenersi liberi per la morte di Dio, senza vedere l’Olimpo di deficienti che ne ha preso il posto.

Maitre a penser sono, ora, filosofi a busta paga, rock star, divi e divette pur anche della pornografia, calciatori e veline purche *appaiano*, come novelle madomme piangenti, da quel tabernacolo di cui nessuno è privo, come di un vero e proprio altarino quotidianamente osannato devotamente : la televisiun…e qui un reverente omaggio a Jannacci è doveroso !

L’Essere dell’Esser-ci, tanto per metterla un po’ sullo sborone, rattrappito a “Porta a porta” & company.
Guru Vespa, Santoro e Gruber eccetera, presiedono ai “vespri serali” con il “santo” politico di turno, con teologici argomenti quali tasse, condoni, Iva, Ici, Imu & Cip e Ciop.
E quando l’inscimunimento generale settimanale termina arriva il calcio.
TOOOMMMMMBOLAAAAAAAAAAA !!!

Il tutto, poi, sotto la regia occulta degli ayatollah giuridici in stola di ermellino, sulla cui fattura pure gli animalisti più convinti si guardano bene dall’interferire, che viceversa si ritrovano, in men che non si dica, con carabinieri, polizia ed esercito a ridurli a più miti consigli.
Ayatollah il cui verbo è inconfutabile che pure Komeini o il Califfo di sobécazmè, al confronto, pare un dilettante allo sbaraglio.

Tutto questo ambaradan, che per ora ci fermiamo qui al descriverlo che sennò facciamo notte fonda ( e comunque chi fosse interessato ad approfondire potrà trovare infiniti articoli sul mio blog alla voce “Religio civilis”) , è poi quello che genera il *RELATIVISMO CULTURALE*, al quale poi ci dovremmo abbeverare come bigotti polli rinscimuniti quanto devoti, assetati di sapienza inconfutabile ed evidente.
Ma, a dire la verità, qui di *Evidente*, cartesianamente parlando, ci sono solo mandrie sterminate di asini che scambiano per acqua oligominerale quella che gli arriva direttamente dalle fogne attraverso i loro rubinetti.
Ma così va il mondo.
Peggio per loro !!

*SOCIOCRAZY*ultima modifica: 2015-12-26T02:58:59+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento