La scuola del risentimento

“Il Canone, termine di origine religiosa, è divenuto una scelta tra testi in lotta tra loro per la sopravvivenza, che la scelta la si interpreti come compiuta da gruppi sociali dominanti, istituzioni didattiche, …tradizioni critiche o altro.

Certi recenti paladini di quello che si considera radicalismo accademico giungono a ipotizzare che le opere entrano nel Canone grazie a campagne di promozione e propaganda coronate da successo. I compari di questi scettici a volte vanno oltre ancora e mettono in discussione persino Shakespeare , la cui eminenza sembra a loro una sorta di imposizione. Chi adora il dio composito del processo storico è destinato a negare a Shakespeare la cui palpabile supremazia estetica, l’originalità davvero scandalosa dei suoi drammi.

L’originalità diventa l’equivalente letterario di termini come iniziativa individuale, fiducia in se stessi e competitività.
Proprio ciò che non rallegra per nulla i cuori di femministe, afrocentristi, marxisti, neostoricisti di ispirazione foucaultiana o decostruttivisti.
Come di tutti coloro che ho indicato come “Maestri del risentimento”

La scuola del risentimentoultima modifica: 2014-07-14T19:08:50+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento