Resentment power

Il risentimento, oggi, non è certo più appannaggio del cristiano, come avrebbe voluto ieri Nietzsche, ma degli “ultimi uomini” inetti, immaturi, neostoricisti e platonici, non più in grado di accettare l’originalità, incom…prensibile per i loro canoni pecorecci “di classe” massificata.

Il pensare individuale, sicuro di se, il phatos, l’immortalità della vitalità universale fondamentale sono stati sostituiti dalle categorie di “programmi sociali”, “energia sociale” e l'”immortalità” di un Shakespeare ha lasciato il posto ai “Quindici minuti di celebrità” di Wharol.

Il risentimento, oggi, dilaga più che mai nei “Diritti” collettivi di chi è un nulla individualmente.

Ci si muove e ci si vorrebbe confrontare solo in termini di “classe” sociale : femministe, gay, immigrati, per contro a chi, individualmente vi si oppone, inevitabilmente specularmente catalogato come fascista e oggi omofobo o clericale oscurantista, ma mai come semplicemente un “tu”, in un delirio storicista collettivista che, persa ogni MEMORIA, concepisce solo il “vecchio e il nuovo”; dove, cioè, la categoria del “consumo” sono tracimate in una MODA onnivora e disalberata.

La “morte del soggetto” non tollera che qualcuno gli sopravviva.
Tutti devono essere ugualmente morti e passivi ai flussi e riflussi della storia in progress e chi resiste è un nemico.

Anche l’eternità del male dei campi di sterminio è in pericolo.
Tutto è “moda” e non c’è ragione che domani non possa cambiarne la lettura storica.
Se la MEMORIA resta solo un connotato obsoleto e il passato non è più eterno ma solo costruzione sociale, come in 1984 di Orwell, basterà riscrivere i libri di storia in una notte e il gioco è fatto.

E prima o poi qualche risentito inetto e politicall correct potrebbe accorgersi che pensare con la propria testa non sia sufficientemente “cool”. e che anzi è proprio “out”.
E allora ci saremo di nuovo dentro fino al collo.

Tutto procede, molto “banalmente”, in questa direzione.

https://www.youtube.com/watch?v=4-L6rEm0rnY

Resentment powerultima modifica: 2014-07-14T19:10:52+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento