Anna Karenina

“Gli uomini, essendo imperfetti, non possono che essere causa di sofferenza gli uni per gli altri. Fare del prossimo il proprio dio procura una felicità ingannevole ed è causa della propria rovina.
L’unica salvezza possibile …all’interno della gabbia sociale è quella spirituale.
All’essere umano non resta che coglierne l’eco nella fede, poichè il tentativo di afferrare concretamente la felicità, che solo la mente perfetta di Dio può concepire, lo porta, inevitabilmente, all’annichilimento.”

In queste poche righe di Lev Tolstoj risiede il senso della sua opera “Anna Karenina” stupidamente presa dalle più (Simone de Bouvoir…Dacia Maraini ecc.) semplicemente come emblema della “donna liberata” e autentica.

Immane scemenza, tutt’ora prevalente, quando invece la psicoanalisi e la filosofia più attenta ne colgono sia la componente NARCISISTICA sia quella IDEALISTICA.

Ben più REALISTICAMENTE , e in perfetto accordo con le autentiche intenzioni dell’autore il cui scopo non era certo quello di crearne un modello “positivo”, come il femminismo ha frainteso, ma bensì uno “antipatico” perchè negativo, come si evince dal suo scritto più sopra, ben più realisticamente, come si diceva, si può sintetizzare il tutto in una sola frase della protagonista :
“Perchè non mi ami come ti amo io?”
Quintessenza del più bieco ed infantile romanticismo, già perfettamente messo in luce da De Rougement nel suo “L’amore e l’occidente”, dove l’istinto di morte fagocita tutto in quel fallimentare “Voglio essere amato” quando invece l’AMORE VERO ragiona esclusivamente neI termini del DONO.
Di più,… dell’: ESSERE e non dell’infantile e…”commerciale”…AVERE.

In questo senso l’invito alla spiritualità di Tolstoi non va necessariamente inteso come appagabile solo nell’aldilà, ma, bensì, già nell’aldiquà in quella capacità di amare in modo autentico, maturo, agli antipodi del sentimentalismo patetico dilagante che faceva dire a Soren Kierkegaard :
“Il nostro amore è eterno perchè IO VOGLIO che sia eterno”

Anna Kareninaultima modifica: 2013-12-04T18:55:09+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento