I FIORI DI BACH DEL SESSO

La sessualità umana è strutturata dal desiderio di un essere sessuato di incontrare e di congiungersi con un essere dell’altro sesso.
La psicoanalisi si occupa di constatare gli effetti che si producono nella psiche umana quando il soggetto non dice il giusto. Quando il soggetto misconosce, nega o tradisce la parola dell’inconscio sono guai. La giustizia psichica non perdona.
Tra i vari giochi di prestigio dell’ideologia Gender c’è, principalmente, quello di decostruire il primato dell’*eteros*, l’alterità, a favore del *omois*, il *sosia*.
*Sosia* o *Doppio*, sinonimi, sono ben conosciuti in psicoanalisi come una difesa contro l’annullamento dell’Io che nasce, per Freud, “sul terreno dell’amore illimitato per se stessi, del narcisismo primario”. *Ideale dell’io* o, comunque, Io di supporto per chi non l’ha ben strutturato e debole e, dove, comunque l’*Altro* nel vero senso della parola è completamente ignorato.
Omosessualità è la declinazione di *omoios*, Sosia, e non di Uomo o Omo abbreviato : il contrario di quell’*Eteros* vera e propria bestia nera del Gender che, lui si, lo odia con tutte le sue forze !
Praticamente una variazione sul tema della OMEOPATIA (dalla cui radice deriva anch’essa) con la stessa dignità scientifica.
Praticamente i “Fiori di Bach del sesso*….rotfl…

I FIORI DI BACH DEL SESSO, SEMPRE PIU’ BACH
Contrariamente alla tanto decantata *scientificità* la derubricazione dell’omosessualità è solo di origine giuridica ed esclusivamente sul giuridico si regge.
Il sistema giuridico anglosassone, infatti, si regge sul COMMON LAW, in cui il principio di maggioranza politica è assimilato al principio di unanimità secondo una sua logica. In realtà il principio di maggioranza nel processo decisionale è una FINZIONE di unanimità.
Nello specifico pochi sanno che la decisione della derubricazione dell’omosessualità dal Dsm non è stata il frutto di un dibattito scientifico ma un’operazione ideologico-giuridica. Il dibattito scientifico fu, ad un certo punto, infatti sospeso e sostituito da decisioni di carattere politico ed ideologico che sfociarono, nel 1973, nella decisione di mettere ai voti la questione.
Votarono 10.091 membri dell’APA su 17.029 aventi diritto; 367 votarono scheda bianca, 3.810 votarono contro e 5.854 a favore.
Ora, dei 3.810, si è perse qualunque traccia.
Missing….scomparsi….
Dell’eventuale dibattito scientifico nessuna notizia.
Ecco, perché, è solo una decisione giuridica COMMON LAW.
Il principio di maggioranza è diventata l’unanimità.
Ma è solo una FINZIONE di unanimità sostenuta, di sana pianta, solo grazie ai compiacenti mass-media.
PS: Se i vari “Ordini” italiani avessero un minimo di decenza non zerbinerebbero così oscenamente visto che il nostro sistema giuridico è quello, viceversa, del CIVIL LAW derivante dal diritto romano. Ma tant’è….

I FIORI DI BACH DEL SESSOultima modifica: 2016-09-27T14:57:20+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento