MORIRE DI *SENSO*

Ridurre quello che sta succedendo ad uno “Scontro di civiltà” o a follia religiosa trovo che sia molto ottuso.
Forse non ci si rende conto che negare Dio non è semplicemente superare l'”incanto” ma abolire il *senso*.

Per “integrazione” si vorrebbe che chiunque approdi in Occidente vi rinunci e supino si adegui all’insensatezza del consumo come suo succedaneo in nome di una “correttezza politica” declinata da un marxismo alla rovescio dove l'”Homo oeconomicus” dell’archetipo culturalista si è solo trasformato nella “Gender theory” e niente più.
Il tutto in salsa *Strutturalista*, del resto, già superata dal *Gernerativismo* ma di cui, volutamente, non si traggono le conseguenze.

Infine, questo insieme, sfocia quindi in una autentica, e non per modo di dire, *PARANOIA* collettiva che, nella sua struttura di fondo ci fa’ solo ritenere vittime *INNOCENTI* di un “altro” sempre malvagio.
In altri termini ricadiamo della più classica dicotomia dei buoni e dei cattivi, quasi fossimo ancora tutti bimbi che giocano eternamente agli indiani e cow boys, quel nodo gordiano, cioè, che stringe al collo, oramai, a tutto quanto questo psicotico occidente fermo ad una struttura psichica per nulla più evoluta dei suoi nemici.

La premessa, che pare ormai incomprensibile agli occidentali di come si possa morire per una causa, è dovuta solo al fatto di essersi oramai dimenticati di alcunchè che vada oltre al loro piccolo nasino, come, appunto, che IL SENSO E’ SOLO RELIGIOSO.
Vedere altresì solo il dito (religione) che ti indica la luna (senso) è l’ottusa cecità di cui si sta’ dicendo fin dall’inizio.

Prova del nove di ciò è, ovviamente, la pulsillanime reazione agli avvenimenti fatta di candeline, cuoricini, piagnistei e fiorellini quasi fosse morto un gatto e non decine di persone.
Il tutto all’insegna, quindi, della *CASTRAZIONE* più totale.

Pare che quindi, il terzo stadio dopo la “morte di Dio* e del *Pater familias* sia l’evaporazione testicolare dell’Occidente tutto.

Magari forse riusciremo anche a sfangarcela con droni e robot, ma di certo la resurrezione delle PALLE appare come vieppiù impossibile stante anche la loro, oramai, inutilità e obsoleta medioevalità di quando erano atte a quella procreazione ora merce pure quella.

Certo, però, che io continuo ancora a stupirmi di come invece i più si stupiscono del contrario.

Perchè, mi chiedo, un arabo dovrebbe stravedere per Paris Hilton o le sorelle Kardascian invece di essere un “foreign fighter” e arruolarsi nell’Isis ?

Tra morire insensatamente e morire per un senso non c’è confronto.
Senza alcun dubbio.
Anche perchè, avendolo esperimentato di persona, anche se poi andò diversamente, non nutro il benchè minimo dubbio al riguardo.

MORIRE DI *SENSO*ultima modifica: 2016-03-30T15:01:05+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento