Il fallimento Illuminista

A parte qualche improbabile miracolo l’Illuminismo è giunto al capolinea.

La crisi che stiamo vivendo non è una crisi finanziaria.
La crisi che stiamo vivendo è una crisi antropologica.

L’irresponsabilità è oramai dilagante.
Gli adulti non esistono più.
Il *puer* domina in lungo e in largo.
Peter Pan a sbriciolato Capitan Uncino o chi per esso.

Ma la *disperazione* è il rovescio della medaglia della irresponsabilità.
Senza responsabilità resta solo il nulla.
E nel buco nero del nulla si schianta anche Peter Pan.
Senza responsabilità resta soltanto l’*Istinto di morte*.

Chi è stato derubato è il soggetto stesso.
Prima che dalla finanza da decenni di *cattivi maestri*.
Che gli hanno raccontato la favola della libertà del *Paese dei balocchi*.
Dove Geppetto un “fascista” e Mangiafuoco un suo *Diritto*.

La grande crisi attuale dell’economia capitalistica è solo la lente di ingrandimento di un immiserimento mentale che la precede.

Solo da asino Pinocchio capisce l’importanza di un *Padre sufficientemente buono*.
Pinocchio….
Ma noi ?
Noi come siamo messi ?

Beh…non siamo mica messi male !
Da  Settembre parte il reality, aperto ad una vita senza veli, di Rocco Siffredi con i suoi figli.
In alternativa, comunque, prosegue la famiglia Kardascian, già a quaranta milioni di seguaci su Facebook, e che ora c’ha pure il babbo trans.

Poi venitemi a dire che con l’Illuminismo siamo messi bene.

http://img3.wikia.nocookie.net/__cb20070822191400/nonciclopedia/images/3/36/Pazzo_che_vuole_spararsi.JPG

Il fallimento Illuministaultima modifica: 2015-08-29T03:04:53+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento