Interiority

Morte di Dio, morte del padre, morte dell’inconscio, morte dell’interiorità.

Da una religione introversa, cosiddetta medioevale, se non fosse che il medioevo ha inventato ospedali e università, che contemplava primariamente il “cogito”, nonchè il proprio sentimento, le proprie emozioni, le proprie sensazioni ed intuizioni, si è passati ad un altra religione che contempla solo l'”ergo sum”, l’esteriorità : Religio civilis.

Messa tra parentesi quest’ultima (epoché) da una ritrovata interiorità, il tragitto inverso (metanoia) è semplice.
Dal “si dice” banale all'”io dico” autentico.
Tutto lì.

Ma gli schiavi delle apparenze hanno inventato il linguaggio delle apparenze : i salamelecchi “politicall correct”.

Religio civilis & politically correct.
Nuovi miti e nuovi riti.
Osceni.
“Fuori dalla scena” del “teatro interiore”; l’unico dove puoi trovare la vera libertà.

I giorni che stanno per arrivare sono la festa per chi questa libertà ha ritrovato.
Per tutti gli altri solo schopping insulso e lustrini.

Interiority, il paradiso in cui non hai bisogno di nulla è già qui.
Se solo lo sai vedere.

Interiorityultima modifica: 2014-12-09T12:54:34+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento