Sogno di una notte d’inizio estate

Desiderio del Bene e attrazione per il Male si combattono dall’eternità nell’animo umano.
Le religioni non hanno dipinto altro che questo
Un altra vita solo uno strattagemma per vincere e convincere
Ma non ce n’era alcun bisogno
Desiderio e attrazione sono già insiti in noi dalla nascita e il libero arbitrio la possibilità di scelta
La serenità il premio
Il figlio il senso

Solo la legge della specie ?
Un surrogato di eternità ?
…o apertura all’infinito dell’Altro ?

Oltre il Piacere solamente, verso l’estasi, al di là della gabbia del proprio Io, nello spazio di un Bene più grande dove c’è solo l’Altro.
L’unico altro che supera tutto e quel Desiderio di Bene smette di chiedere e tutto quello che nella vita hai raccolto e a cui hai dato valore per donare ora soltanto

E resti a guardare la sua gioventù, i suoi vent’anni
E ti ricordi quant’erano belli
Ma non gli dici quanto forte sarà il rimpianto di quella breve stagione e i suoi sogni.
Della tua delusione per la stupidità infinita che solo ora scopri del mondo

Lasci che sorrida. Il tempo della malinconia verrà da solo
Un tempo di cui anche tu farai parte
Ma non ora
Quella gioia le serve per vivere. Il tuo dolore solo per uscire senza rimpianti

Anche se poi, tutto questo, potrebbe solo essere il gioco di un Dio previdente

Sogno di una notte d’inizio estateultima modifica: 2019-06-17T14:21:10+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento