LO SCIAME INDIGNATO

“Nessuno mente tanto quanto l’indignato”
Friedrich Nietzsche

L’indignazione è il più formidabile strumento di *persuasione occulta* agita dal Potere per contro a chi gli si oppone.
Gustav Le Bon alla fine dell’ottocento osservava che ” le folle sono femminili, irrazionali”, e dunque, per controllarle e influenzarle si doveva far leva sui *sentimenti*.
A partire da quel momento, al centro della lotta per il potere, è subentrato al controllo si delle idee, soprattutto quello delle *emozioni* ; e tale controllo era possibile conquistarlo e mantenerlo facendo leva, in primo luogo, sull’*Inconscio*.
Ha inizio così *l’attacco all’inconscio* di “persuasori occulti” e “maghi del profondo” impegnati a provocare speciali “effetti subliminali”.
E come ?
“Non sarebbe possibile reperire dettagli raccapriccianti su episodi di crudeltà ?” (Bismarck)
Sull’onda dell’indignazione morale da essi suscitata sarebbe stata poi agevole bandire qualunque “crociata”.
Se quindi fu Le Bon a spostare l’accento sulla produzione delle idee a quelle delle emozioni, fu Bismarck ad indicare nell’INDIGNAZIONE l’emozione di decisiva importanza.
Da allora la produzione artificiale della indignazione e il suo governo erano ormai diventati strumento di politica internazionale. Attraverso messaggi coscienti e subliminali non veniva tralasciato nulla che potesse accentuare la carica dell’ indignazione.
Sicché, il metodo suggerito da Le Bon s’intrecciava strettamente con quello teorizzato da Bismarck : il compito essenziale della propaganda era la ripetizione incessante di “rivelazioni” e l’evocazione di immagini chiamate a provocare, grazie anche al ricorso di tecniche subliminali, un’ondata travolgente e irresistibile di indignazione contro un nemico capace di ogni infamia.
Oggi, sul piano della politica interna, il controllo monopolistico che la grande ricchezza esercita sui mezzi di produzione delle idee e soprattutto delle emozioni svolge un ruolo di gran lunga più importante di quell’epoca dei suoi inizi.
Alla potenza di fuoco delle trombe multimediali del terrorismo dell’indignazione si opponevano, altresì, fino all”89 le campane delle classi subalterne, i partiti ed i sindacati di ispirazione marxista e orientamento socialista e comunista : cellule, sezioni, scuole di partito, riviste, giornali eccetera.
Ora, invece, a farsi sentire e a poter indottrinare, controllando la produzione delle idee e soprattutto delle emozioni, sono soltanto le trombe delle classi dominanti, e per di più esse non solo sono diventate più potenti e più pervasive, ma suonano all’unisono e anzi si configurano come una sorta di coro.

I NUOVI MISSIONARI
Il ruolo svolto ieri dai missionari cristiani che spianavano la strada, inconsapevolmente, all’espansione coloniale, è ora svolto da ONG e SINISTRA, che non comprende che si tratta di una nuova fase dello scontro tra colonialismo e anticolonialismo.
In questo monopolio della produzione materiale che è anche il monopolio della produzione intellettuale di idee ma soprattutto emozioni, essa si fa così portabandiera di quella indignazione che pretende di essere morale ma che invece è solo quella bassamente macchiavellica della *società dello spettacolo*, vera e propria industria della menzogna più pervasiva che mai.
Solo *falsa coscienza* e nulla più di questo è la Sinistra oggi.

NUOVO TERZO MONDO
Siamo passati da un “Terzo mondo” orizzontale ad uno verticale, cioè a quella *grande divergenza* sempre più stridente tra l’esigua minoranza di previlegiati e la stragrande maggioranza della popolazione, condannata all’insicurezza, alla precarietà, alla miseria e persino alla fame.
E’ come se il TERZO MONDO, che si restringe nei paesi emergenti, si allargasse, viceversa, nell’ambito dei paesi sinora più sviluppati.
Il NUOVO TERZO MONDO non è più TRA PAESI ma ALL’INTERNO DEI PAESI !!
Poi dicono che è Salvini che soffia su paure inesistenti.
Mavaffanculo, va’…

IL PORCILE
Nel 1992 il Liberalismo occidentale, vincente, si allea con i reduci dell’ideologia marxista, perdente, salvandoli con l’ausilio della Magistratura “democratica” e i mass-media, facendone , conseguentemente, i loro servi per la promozione dell’IMPERO del Nuovo Ordine Mondiale.
Ecco gl’ultimi trent’anni spiegati in due parole.

VASSALLI
Nella supremazia globale dell’America è possibile scorgere in qualche modo le tracce degli antichi imperi. Quegli imperi fondavano il loro potere su un ordine gerarchico costituito da VASSALLI per contro a coloro che non vi sottostavano ed erano considerati BARBARI.
Questa terminologia ben si adatta alla attualità italiana : da un lato i vassalli del PD e dall’altra i barbari della LEGA, come , del resto, si può facilmente evincere aprendo un qualunque quotidiano.

LO SCIAME INDIGNATOultima modifica: 2019-06-11T01:15:54+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento