LO SCIAME NELLA NEBBIA

Si è sempre e solo pensato ai “persuasori occulti” https://www.ibs.it/persuasori-occulti-libro-vance-packard/e/9788806173449
esclusivamente nell’ambito pubblicitario, e neppure l’uso frequente di prestigiosi registi cinematografici per spot specifici ha mai spostato sulla cinematografia stessa il benché minimo sospetto che analoghe pratiche manipolatorie potessero essere messe in opera ancor più efficacemente con questo mezzo ben più potente ma , apparentemente, senza scopi di “lucro”, anche se qui, in realtà, si tratta di tutto ciò che circonda e sostiene l’attuale modello economico capitalista che, in detto “lucro”, ha altresì, il suo epicentro. Che altro è l'”American way of life” se non questo ?

Ovvio, quindi, che mondo pubblicitario e mondo cinematografico son tutto fuorché distanti, ed è proprio quando non si è preparati a notarlo che i messaggi subliminali si imprimono con la massima efficienza nella nostra mente inconscia.

Come, ad esempio, *depotenziandolo* e rendendolo *spettatore passivo* e inerte di *realtà spiacevoli*

“The Truman show” e “Matrix” sono due “capolavori” al riguardo.

Nel primo, “The Truman show”, è rappresentato il paradigma al quale l’intera società occidentale è oggi assoggettata ; dove, cioè, tutto intorno è mistificazione e falsità e, come il protagonista, noi crediamo alla realtà fittizia che ci viene presentata semplicemente perché è così che funziona ormai la nostra mente.
“Mal comune mezzo gaudio”, pensa, praticamente, lo spettatore rassegnato uscendo da questa rappresentazione allegorica di preparazione e assoggettamento passivo al mondo reale.

Parallelamente e complementarmente, se mai ci si interrogasse ancora sulla necessità di dover scegliere tra un mondo falso di confortanti bugie e un mondo autentico di sgradevoli verità, ecco allora “Matrix” che, collocandotelo in un mondo fantascientifico, te lo depotenzia definitivamente facendotelo passare per pure astrazioni. Quando, invece, è proprio così che stanno le cose.

In effetti è diventato quasi impossibile discutere di questi argomenti senza che qualcuno tiri in ballo ora l’uno ora l’altro film, facendo sì che anche quando proviamo a parlare della realtà finiamo a parlare di film. Siamo stati programmati in modo tale che i nostri pensieri sul tema confluiscono in binari di argomentazioni preconfezionate.

Oggi, poi, siamo sotto un vero e proprio diluvio di Supereroi che vien da chiedersi se siamo tutti regrediti all’infanzia più demenziale. Ma Ironman, Superman, Batman, Spider-man, X-man, Captain Marvel, Thor e chi più ne ha più ne metta, ma “last but not least”….CAPITAN AMERICA, ne svela il trucco sottostante : il mito sulla insuperabile efficienza dell’America; l’unica in grado di difenderci dal male in qualunque veste si presenti : terrorismo, Islam, Russi e/o asteroidi vari che minaccino di frantumare la terra, eccetera.

Parallelamente, all’uopo, “Transformer”, con tutti i suoi seguiti, è l’ideale al reclutamento per guerre ipertecnologiche maschi assuefatti da videogiochi : “Vuoi giocare al guerriero onnipotente sul serio ? Arruolati ! L’esercito americano ti aspetta.”

LO SCIAME NELLA NEBBIAultima modifica: 2019-05-09T13:37:09+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento