Bulli & Pupe

Se togli il bullismo, alla Sinistra, non resta più niente.
Neppure alla sua versione Pupe-Femminista ( anche se sarebbe più esatto Pippe), nient’altro che il “bullismo delle donne”, o al suo derivato omosessualista, solo “bullismo gay” declinato “Pride”.

Parodia di “Volontà di potenza” che sta’ all’autentica come Ciccio e Ingrassia a Bergman e Pasolini.
Vuoto, solo “chiacchere e distintivo”, nel frastuono dell’agonizzante bombardamento a tappeto mass-mediatico quotidiano.
Afasia nascosta da miriadi di inutili informazioni e gossip solamente.

Pupe che esaltano i loro papponi da cui sono ricambiate con mazzi di “quote rosa” .
“Salute della donna” che compete solo con il cancro al seno.

Diritto ad un bambino/a per due maschi gay che è solo l’anticamera dell’utero artificiale de “Il mondo nuovo” di Huxley; specificatamente in Gamma, Delta ed Epsilon in base al quoziente di intelligenza, che si occuperanno dei lavori fisici una volta esaurita l’importazione dei neri dall’Africa..

Bulli idealisti la cui *onnipotenza del pensro* non ha eguali neppure nei più fanatici jaddhisti,

Idealisti perché figli di ” superstizione di casta (che) non si battevano per i propri interessi e nemmeno per gli interessi che si riteneva dovessereo difendere, crederlo sarebbe stato uno sbaglio : si battevano per delle idee ; per anni mi ero trovato di fronte a gente pronta a morire per la libertà dei commerci.” *

Il tutto condito poi da residuati bellici di socialismo dove in nome di “ognuno agisce secondo le sue capacità e ognuno riceve secondo i suoi bisogni” , sarebbe sempre e comunque possibile, solo che gli uomini lo volessero sul serio.

Infantile “onnipotenza del pensiero” di freudiana memoria perché “…già all’interno di piccoli gruppi è un caso fortunato se quel capriccioso parallelogramma delle forze nervose, che chiamiamo “volontà umana”, trova un equilibrio solidale e generoso con un certo numero di parallelogrammi consimili.
E questo caso fortunato dovrebbe essere potenziabile a norma della intera popolazione mondiale ?. Cinque o sei miliardi di individui dovrebbero riunire le loro proprie volontà nella “volonté générale” razionale di una società mondiale solidale ?
Non equivale a proporre che danzare sulle punte diventi il modo di deambulazione quotidiano, dal momento che la prima ballerina ne ha dimostrato la possibilità umana ?”**

“L’amore del remoto”*** come capacità di empatia e sollecitudine che, normalmente, non si estende neppure ai famigliari, dovrebbe ora dilatarsi a tutta l’Africa, arabi, indiani, bantù, aborigeni, yanomami, yankees, scandinavi, kirghisi e nolti altri attraverso migliaia di chilometri.

Ma quando maaaaaiiiiiiii…
Ma che brutto film hanno visto questi ?

Ma non illudetevi di farli ragionare, questi.
Son figli della scuola de “i migliori” e, da lì a bulli, con dei babbi così, è un’attimo.

* Houellebecq
** Turcke
*** Nietzsche

https://i.ytimg.com/vi/t6hGS94r2zc/hqdefault.jpg

Bulli & Pupeultima modifica: 2019-04-18T00:34:17+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento