DESIDERI DIMENTICATI

«Più egli contempla, meno vive; più accetta di riconoscersi nelle immagini dominanti del bisogno, meno comprende la sua propria esistenza e il suo proprio desiderio»…….L’individuo, quindi, deve rinunciare alla propria personalità se vuole essere accettato dalla società, poiché questa richiede «una fedeltà sempre mutevole, una serie di adesioni continuamente deludenti a prodotti fasulli»; e ciò gli impedirà di conoscere i suoi veri bisogni e desideri….Il consumatore reale diviene consumatore di illusioni….Il tempo delle cose» si sostituisce a quello delle persone. Ne risulta una perdita totale dell’aspetto qualitativo del tempo, il quale viene ridotto esclusivamente al suo lato quantitativo……..A questa presa di coscienza si oppone lo spettacolo che cerca di perpetuarsi diffondendo la finzione di un eterno presente che pretende di aver posto fine alla storia.

http://www.filosofico.net/debord.htm

LA RELIGIONE DEI REPLICANTI

Se il Desiderio è di pienezza e di bellezza dell’Essere, propria di un EVENTUALE Dio, ecco però che l’INGANNO MASSIMO CERTO è in questa nostra religione terrena delle merci, che sempre te la promette nell'”oggetto finale”, la cui “singolarità decisiva” (l’ultimo iPhone, ad esempio) deriva solo dall’essere posto per un attimo al centro del mistero svelato della produzione, per poi smentirlo inevitabilmente nel nuovo necessario feticcio perché il solo *sistema produttivo* non abbia mai a morire.
“OGNI NUOVA MENZOGNA DELLA PUBBLICITA’ E’ ANCHE LA CONFESSIONE DELLA PRECEDENTE MENZOGNA”

LA METAFISICA IN NOI

Il Desiderio, scritto con la maiuscola iniziale, vuol così essere distinto da quello scritto in minuscolo, che tale è anche di fatto, tendente solamente a idee di completamento con cose parziali, passeggere, sbagliate, effimere.
Con la maiuscola si intende invece quello autentico di Desiderio, che è esclusivamente DESIDERIO DI ESSERE, di completamento, cioè, di pienezza.
Quella pienezza e completezza che solo Dio possiede e a cui, noi umani, possiamo solo aspirare.
Quella pienezza di BELLEZZA e di BENE da cui siamo irrimediabilmente attratti se abbiamo quel minimo di consapevolezza di noi stessi.

Viceversa vagheremo soltanto nell’effimera “Volontà di potenza” di un Nietzsche malinteso ad uso e consumo di questo Sistema analfabeta della psiche umana.

https://www.amazon.it/notte-del-desiderio-Tiziano-Tubertini-ebook/dp/B00Z4DAGJ8

La manipolazione del Desiderio
è l’anima del Sistema

Consumatori di illusioni

DESIDERI DIMENTICATIultima modifica: 2018-10-21T17:14:54+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento