Diego Fusaro : “Il nuovo ordine erotico”

“OPPOSTO AL NARCISISMO…
…l’amore è un’esperienza duale di verità.
La vita amorosa è innanzitutto dialogo.
Solo se vi è dialogo man mano che la passione si esaurisce, cresce una forma dell’amore essenzialmente differente : essa è meno potente, ma più generosa; è meno eccitante, ma più profonda.
E’ quell'”encore” oggetto di un dialogo infinito.
L’amore può dirsi finito, disseccato ed esaurito quando viene meno il dialogo.”

L’ *INSOCIEVOLE SOCIEVOLEZZA*
Nulla di più barbaro del linguaggio “politicall correct” che nella “socievolezza” discorsiva contiene la più totale “insocievolezza” tra esseri umani.
Atomizzati per decreto a molecole di consumo individualistico all’ennesima potenza, quel linguaggio serve a mascherare il tutto riducendosi solamente a vezzosi dialoghi tra “cicisbei edulcorati” e attenti ad evitare che l'”insocievolezza” sottostante verso l’interlocutore dissenziente venga alla luce , ben attenti, altresì, che il tutto rimanga nel solo pettegolezzo mass-mediatico, dove la Dialettica si vuole morta in gloria del Pensiero Unico
L’esempio dell’altra sera con la Silvana De Mari è emblematico

FEMMINICIDI
La gente non è mai stata egoista come oggi. Non è questione di moralismo ma conseguenza della deriva antropologica presa in conseguenza di questo sistema mercantile esasperato che, tracimando nell'”amore” lo travisa, delirando lucidamente, per “possesso” invece che “dono”, ovvero tesaurizza l'”amore” come ogni altra “merce”
La “Gelosia patologica”, studiata da Karl Jaspers nel secolo scorso, di questi “prigionieri di se stessi e del proprio egoismo acquisitivo, vittime dei propri fantasmi”, generano amori esasperati dalla propria egolatria e nella perdita dell’altro gli tolgono la vita non potendo ammettere la sua libertà e indipendenza.
Non è un caso che oggi aumentino a dismisura.
E’ l’Ombra di quel “Love is Love” che, in fondo, ragione come “Busines is business, not personal”
E’ il Mercato, baby…niente di personale !!

ERASMUS GENERATION
Una vita da cani a caccia di *opportunità* come fossero fagiani, correndo per il mondo come fosse la brughiera e…una “movida” oggi, una domani, basta la salute

SOVRASTRUTTURA
La *struttura* del Sistema è quello capitalistico-finanziario.
E fin qui non c’è niente da capire.
Il vero problema nasce a monte, nelle sue conseguenza, nella ricaduta di detto sistema sul costume sociale , detta appunto Sovrastruttura.
Se tutti i guai derivassero unicamente dalla Struttura sarebbero solo di ordine economico.
Ma una struttura economica ha bisogno di una sovrastruttura adeguata, e non una che “le remi contro”.
Da qui la necessità di un “uomo” adeguato, funzionale, cioè, alle necessità della struttura.
E qui comincia il vero bombardamento mediatico per forgiarlo a misura del Sistema, il vero plagio mentale, fare in modo, cioè, che quell’uomo *desideri* ciò che il Sistema vuole che si desideri.
Dove non arriva il sistema mediatico arriva poi quello giudiziario.
E se questo non basta ancora quello psichiatrico
Il caso della Le Pen in Francia e della De Mari in Italia sono emblematici. Qualunque scusa è buona per zittire il dissenso.
Si vuole un uomo EBETE, inconsapevole, infantile, mediocre, socievole ma non sociale, individualista e meglio se anche narcisista, effemminato, svirilizzato, eccitato, sterile…una sorta di criceto nella sua ruotina consumistica sulla quale correre a perdifiato restando sempre allo stesso punto : quello di un *desiderio” sempre nuovo ma sempre lo stesso. All’infinito.
Solo con un “uomo” così il Sistema può sopravvivere.
La globalizzazione economica non si ferma lì ; ha bisogno di un corrispondente tipo globale di uomo.
Ma questa non è vita.
Questo è solo plagio.
Pare, invece, che l’unico problema che abbiamo in Italia non sia questo ma lo SPREAD.
O la Fornero, o la flax-tax o il reddito di cittadinanza.
Mentre il lavaggio dei cervelli prosegue inalterato dove ai resoconti economici fanno seguito resoconti di chi ce l’ha fatta in un gossip glamour infinito condito da inserzioni pubblicitarie di oggetti assolutamente inutili.
Ma per abbattere quel lavaggio del cervello è necessario cambiare sistema economico.
Finché resta questo quelle conseguenze sono inevitabili.
Il cappio al collo che questo sistema c’ha messo è mostruoso.
Se crollerà questo infame modello economico ci troveremo più poveri, ma almeno torneremo ad esistere autenticamente.
Perché, quando la morte arriverà, che almeno ci trovi vivi.
E non come ora già morti.
———————————————————————————–
“Ecco, vorrei proprio capire a quale sistema economico stai anelando.
Qual e’ il progetto? ”
..io non so quale sistema economico possa sostituire l’attuale ma so che questo è assolutamente privo della categoria del LIMITE.
So che questo è un Sistema BORDERLINE, al confine con la Psicosi, psichicamente parlando. E non sto parlando di uomini ma del Sistema come se fosse di un uomo.
E quando la LIBERTA’ non ha LIMITI siamo già nell’ISTINTO DI MORTE.
Questo so.
Penso quindi che è inutile che tu mi chieda quale progetto ho io.
Sto’ dicendo che, tu ne sia consapevole o meno, la cosa riguarda entrambi in egual misura perché tu, anche se lo accetti, non è solo perché ne sei inconsapevole che avrai un destino migliore.

INGLOBALIZZAZIONE
Come difendono bene la Destra del denaro la Sinistra del costume, in questo non libero mondo liberale dove ciascuno è gl’altri e nessuno se stesso, non c’è paragone.
Esemplari nell’accettazione del capitalismo flessibile sono i migliori nella servitù volontaria come altresì pronti a combattere in difesa delle loro catene contro ogni eventuale liberatore.
Nell’economicismo come unico ordine di senso possibile si adoperano come nessun altro a negare ogni grammatica alternativa collaborando attivamente alla distruzione di qualsivoglia residuo etico che ne faccia da argine.
Paladini del Gender-fluid s’adoperano indefessamente perché tutto sia *famiglia* in modo che nulla più, in concreto, lo sia; nonché che il transessualismo sostituisca il *padre* si che nulla sia di limite al libero tracimare dell’inconscio delirante e capriccioso di un desiderio oramai solo di morte nirvanamente dissolutoria.
Una New-left organica al fanatismo del libero mercato che, nell’ossessione “eterofoba”, eccelle nell’esaltazione dell’omosessuale e le altre “cinquanta sfumature di sesso” santificamdo così il programma politico della “deregulation” universale della Destra friedmaniana-reaganiana-thatcheriana.
“RIDATECI I COMUNISTI !!!”
…che era meglio quand’era peggio

Quando la LIBERTA’
non ha LIMITI
siamo già nell’ISTINTO DI MORTE

KIERKEGARDIANI FOREWER
Il sesso è solo ESTETICO
L’Amore è ETICO
…e vaffanculo “Love is love”

Struttura & Sovrastruttura :
“Business is business”
& “Love is love”

L’unico vero, autentico e reale
FASCISMO
è solo il
GENDER

Diego Fusaro : “Il nuovo ordine erotico”ultima modifica: 2018-09-25T11:07:47+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento