RAZZISMO ETICO

Un nuovo *razzismo etico* è ben prevalente su quello inesistente *etnico*, ma con uguali sembianze di una *razza superiore* e *migliore* perché *emancipata* e *moderna* *società civile* di *evoluti e progressisti* per contro una inferiore da *educare*, *reprimere* o eliminare perché composta di esseri *primitivi*, *arretrati*, *retrogradi* *analfabeti funzionali* *medioevali*.

E’ questo il razzismo dei Saviano, Boldrini, Don Ciotti eccetera, dove cioè si incontrano la “pura razza ariano-progressista” con la “razza spiritualmente eletta” di cristiani della CEI & Family.

Razzismo etico a cui neppure l’ottuso Presidente della Repubblica si sottrae al verbo di “Il buon senso c’era, ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune”, nella più stupida incomprensione della tradizione e del “comune sentire” per contro un “buon senso” che è solo la declinazione del più bieco conformismo a quel pensiero unico ancorché eticamente e intrinsecamente razzista.

Razzismo etico per il quale si stracciano le vesti il pecorume tutto al seguito di questo carrozzone di “Società dello spettacolo” fatta di bifolchi calciatori, star del cinema e della canzone ignoranti come capre e straccivendoli “giornalai” isterici e risentiti che nessuno più li ascolta.

PS : PACATAMENTE FILOSOFEGGIANDO

> Certo, ********. I globalisti europeisti sono plagiati mentre i razzisti nazionalisti sono liberi pensatori.
>
> Buona notte!

…vedi, la vostra abissale stupidità, perché solo di questo si tratta, coniugata con l’ignoranza di non conoscere neppure Christopher Lasch che sarebbe IL MINIMO per parlare non alla cazzo di cane di politica contemporanea, fa si che, nella vostra rivoltante spocchia, non capiate neanche la differenza tra XENOFOBIA e RAZZISMO pensando che siano sinonimi, quando si può certo dire che è tanto vera la prima quanto falsa la seconda.
Vera la prima e inoltre LEGITTIMA perché, di chiccazzo posso aver paura io, tu, non ti devi permettere di stabilirlo. Hai capito capra ritardata ?!

RAZZISMO ETICO
” Oggi il peggior razzismo è esercitato da una minoranza contro la maggioranza degli italiani. È il razzismo dell’antirazzismo. Oggi il razzismo più opprimente e intimidatorio, è etico, e non etnico; è quello culturale, politico, ideologico di una “razza eletta” rispetto al popolaccio che sceglie di pancia il sovranismo ed è perciò bollato come “naturaliter razzista”. Il razzismo degli antirazzisti diventa delinquenziale quando identifica l’amor patrio, il legame identitario e nazionale, col razzismo, che nella peggiore delle ipotesi è una sua degenerazione. È come se identificassimo la libertà con la violenta anarchia o i porci comodi e l’uguaglianza col totalitarismo comunista e il Terrore giacobino.”
Marcello Veneziani

RAZZISMO ETICOultima modifica: 2018-07-27T01:12:03+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento