RELATIVISMO CULTURALE & NICHILISMO

“Penso che il relativismo dei nostri giorni sia il prodotto del fallimento dell’antropologia moderna, del tentativo di risolvere i problemi legati alla diversità delle culture umane.

Esistono migliaia di modalità per codificare e regolare la convivenza sociale, ma tutte queste modalità hanno comunque uno SCOPO UNICO, quello di prevenire i conflitti, e quindi di trasformare individui che potrebbero odiarsi in persone che invece sono capaci di amarsi a vicenda.
L’antropologia ha fallito perché non è riuscita a spiegare le diverse culture umane come un FENOMENO UNITARIO, ed è per questo che oggi siamo impantanati nel relativismo.”

[Conseguentemente…] “La gente pensa che oggi la maggior parte dei conflitti sia causata da valori assoluti, da opinioni assolute, e che le opinioni assolute generano violenza perché generano opposizione.
Penso [che sia la conseguenza] del modo sbagliato di considerare la violenza nel nostro mondo e la violenza in genere.
Definiamo la violenza come una cosa che appartiene agli altri , oltreilvuotorelativista.myblog.it/2011/10/26/mimesi-ronald-laing1/, che sono aggressivi o aggressori.
MA NON E’ VERO !
L’uomo è per sua essenza competitivo e incline alla rivalità.
L’intelligenza umana, lo spirito di iniziativa, sono sostanzialmente competizione.
ma diventa violenza quando il livello della competizione cresce, sino a sfociare in rivalità distruttiva.
Quindi la situazione è …che SIAMO TUTTI COINVOLTI in questa forma di rivalità reciproca i cui effetti possono essere ambivalenti: ora positivi (sport-economia), ora negativi (guerra & c.).

Dietro la violenza non si trova l’aggressività ma la COMPETIZIONE, la quale non può essere attribuita a una parte sola.

Ma questi son problemi per cui non esiste una soluzione verbale o ideologica; non ci sono soluzioni di cui il *Linguaggio* possa farsi carico [vedi Politicall correct].
Il Nichilismo filosofico credo nasca dal fatto che ci rendiamo conto che il nostro linguaggio non si accorda con la realtà umana, che non riesce ad essere tradotta in parole; dunque si rinuncia a spiegarla essendo che il problema non può essere risolto.

Ritengo che si debba TORNARE ALL’ANTROPOLOGIA, ALLA PSICOLOGIA, e studiare le relazioni umane meglio di come sia stato fatto finora.
Abbiamo bisogno di una analisi ben più sottile delle relazioni umane…e [solo] questo può allontanarci dal tipo di nichilismo, dal tipo di RINUNCIA CONOSCITIVA che abbiamo oggi.”

René Girard

Estratto da pagina 55 a 65 del libro “Verità o fede debole” dove René Girard e Gianni Vattimo si confrontano pubblicamente e dove, il secondo, a queste osservazioni, non contrappone assolutamente nulla di significativo.

http://www.feltrinellieditore.it/media/copertina/quarta/53/9788807885853_quarta.jpg

PS: Dall’ANTROPOLOGIA CULTURALE deriva il RELATIVISMO CULTURALE…dal RELATIVISMO CULTURALE deriva il POSTMODERNO & PENSIERO DEBOLE…dal PENSIERO DEBOLE deriva la fama di GIANNI VATTIMO.
Ma che cosa dice, GIANNI VATTIMO, di sapere di ANTROPOLOGIA CULTURALE da cui deriva il tutto ?
“…del resto io non ho mai studiato l’antropologia…” (pag.64 op.cit.)

RELATIVISMO CULTURALE & NICHILISMOultima modifica: 2018-01-18T18:40:01+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento