MEDIOCRAZIA E VILTA’

Il potere è una immensa piramide di mediocrazia e viltà, dove viscidi e untuosi cortigiani si ammantano di un linguaggio cicisbeo.

Un mostro dove questo desiderio servile, infarcito di sentimentalismo multietnico, misericordioso e sensibile, frammisto al sessismo, al “pensiero corto” e colmo di astio, nella negazione della linearità mente-corpo rappresenta solo l’istinto di morte e onnipotenza narcisista nelle vesti di Amore Universale inconfutabile, in un delirio sociolatrico della sola esteriorità dallo spessore culturale e scientifico della astrologia e parapsicologia.

Questa nuova “religio civilis” puritana, fatta di “animal laborans” per una metafisica del nulla officiata da ayatollah giuridici, e dove il senso, la saggezza, la verticalità i simboli, i sogni e il dialogo hanno lasciato il posto a un gigantesco “Metodo” fantozziano del nuovo solamente, ma che è , invece, la maschera della involuzione programmata allo stadio anale di eterni bambini oramai decerebrati solo capaci di replicare coattivamente consumi alla moda.

MEDIOCRAZIA E VILTA’ultima modifica: 2017-08-17T19:48:18+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento