GENDER , CAPITALISMO & INFANTILIZZAZIONE PLANETARIA

Capita di chiedersi perché l’oligarchia finanziaria mondiale, esclusivamente MASCHILE, non solo assecondi ma, anzi, abbia fatta propria una ideologia di totale ascendenza FEMMINILE/FEMMINISTA e la valorizzi in modo spudorato.

Nulla di strano.

Questa configurazione antropologica è perfettamente conforme a una civiltà capitalistica che ha tutto l’interesse a delegittimare ogni figura dell’autorità affinché si generalizzi quel nuovo tipo di individuo artificialmente trattenuto nell’infanzia di cui il CONSUMATORE compulsivo rappresenta la figura emblematica e il cui segno distintivo è la dipendenza dal godimento immediato

Una fissazione allo STADIO PRE-EDIPICO ne è alla base.

Una famiglia umana si distingue da una famiglia animale per il solo fatto di essere istituita in riferimento a un sistema simbolico di parentela.
Il ruolo del padre è FONDAMENTALE in questo contesto, consistendo nel porre fine al processo fusionale che lega il bambino a sua madre. Il bambino senza padre resta perennemente nella fase della dipendenza infantile.
Una società in cui il padre non assume più questa funzione è una società che fabbrica a migliaia individui immaturi, narcisisti, che non hanno mai potuto risolvere il loro complesso di Edipo..
L’ideologia di genere è quindi perfettamente in linea con una critica dell’autorità della Legge simbolica identificata col Padre.

Questa generazione di bambini senza padri non è in grado di concepire la mascolinità perché non ha più modelli per concepirla, formarsi ed IDENTIFICARSI..

L’ideologia di genere è l’estrinsecazione perfetta per la realizzazione di questo “uomo nuovo” che si deve concepire solo in riferimento a se stesso.
Tutto ciò che rientra nel campo dell’antecedenza, – il passato, le tradizioni, l’innato, l’eredità biologica – è percepito come insopportabile costrizione, abuso di potere che impedisce agli individui di realizzandosi da soli sul modello mutuato dall’economia delirante americana del “self made man”.
Proprio per questo l’ideologia di genere cerca di trasgredire questo limite e rifiuta la complementarietà dei sessi, alimentando così l’idea che ogni sesso può bastare a sé stesso..
Così uomo e donna, padre e madre possono essere detti quel “residuo antropologico”, ovvero parole che, dopo il trionfo della teoria del genere non vogliono più dire la stessa cosa di prima.

Siamo quindi di fronte ad una INFANTILIZZAZIONE PLANETARIA.
Popolata di adulti che non sono mai diventati veramente adulti, la società diventa una sorta di gigantesco giardino d’infanzia, dove i poteri pubblici recitano il ruolo di una “grande mamma” e dove il luna park è stato solo sostituito dall’outlet.

GENDER , CAPITALISMO & INFANTILIZZAZIONE PLANETARIAultima modifica: 2017-05-28T12:41:43+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento