SALLY

Erano passati alcuni mesi da allora. Tommy aveva ora quasi quindici anni. Mancavano anzi solo pochi giorni al suo compleanno che, come sempre, avrebbe festeggiato con tutti i suoi amici del quartiere. Anche quel nuovo arrivato da quelle parti, Truman, la cui famiglia si era trasferita la dal Wisconsin recentemente, sarebbe sicuramente venuto. Aveva presto fatto amicizia con tutti con … Continua a leggere

DA DOVE VENGO ?

Quel mattino, Tommy, si alzò molto presto. Non riusciva a dormire. Un brutto sogno lo aveva turbato. L’alberò di fianco a casa, era caduto distruggendola completamente. Disperato non vedeva più nessuno della sua famiglia. Poi trovò sua madre tra le macerie. Era ancora viva. Ma ora i ricordi si annebbiavano, sfuggivano, si dileguavano. Ricordava solo di averle urlato qualcosa ma … Continua a leggere

RADICI

La cosiddetta “omogenitorialità”, termine neolinguista atto ad occultare, enfatizzando il termine “genitore”, con tutti i suoi correlati semantici, le più autentiche e reali parole *padre* e *madre* riducendola ad un astratto concetto di “competenza” genitoriale, vorrebbe, con questo gioco di prestigio, evidenziare una nuova possibilità genitoriale, quella gay, per nascondere che tale innovazione implica e mette in questione il processo … Continua a leggere

OMOGENITORIALITA’

Premesso che in nessun sistema giuridico è mai esistito, per una donna, il “Diritto di avere un figlio”, nella visione Gender, invece, non solo questo si afferma spesso e volentieri ma la possibilità della omogenitorialità è posta con la stessa “naturalezza” con cui si sostiene la “naturalità” dell’omosessualità. L’una sostiene l’altra ! L’una giustifica l’altra !! La tesi di questo … Continua a leggere

OMOSESSUALISMO & DERIVA GENDER

Visione globale che esige di applicare su scala sociale una certa concezione della sessualità. Parte dalla sfera individuale e pretende, in nome dell’uguaglianza e di nuovi diritti, di estendersi alla comunità. Dalla “cosa sessuale” alla “cosa pubblica” e viceversa. Offre la miglior giustificazione per il business delle biotecnologie, per il mercato della biogenetica promuovendo silenziosamente il progetto biopolitico della ipermodernità. … Continua a leggere

SESSUALITA’ E POLITICA

Per chi fosse così stupido da non aver ancora capito le ragioni della mia “omofobia” farebbe bene a dare un’occhiata a queste brevi note : “L’ideologia gender risulta così la punta più avanzata, ipermoderna e neoliberale di gestione e controllo della soggettività. In nome di una tecno-biologizzazione essa propone una negazione dello psichico per celebrare il trionfo narcisistico dell’Io a … Continua a leggere

QUEL SENSO DEL PUDORE

…oramai obsoleto, che ha fatto suicidare quella “Tiziana”, è oramai merce introvabile tra gay pride e troie hard che ora pontificano dai mass media. Rocco Siffrei l’altro giorno, a Venezia, piangeva, porello, ma non preoccupatevi: non si suiciderà di certo. Neppure la filosofa Valentina Nappi si suiciderà. Eva Henger gode di una meritata pensione e piange pure lei di commozione … Continua a leggere

PROPAGANDA & GENDERNAZISMO

Loro, gay & Gender, lo “spazio di libertà” se lo sono fatto, e con l’emotivismo lo hanno sovrapposto a quello reale; è per questo che non possono fare un passo al di fuori dell’emotivismo. L’emotivismo è nato sulla scia dell’intuizionismo pretendendo di essere una teoria del significato del bene, cioè di identificare cosa sia il bene. Le conclusioni dell’emotivismo è … Continua a leggere

Logica Genderfascista

Molti studi riportano che l’80% di quei maschi che in giovinezza hanno provato attrazioni fisiche (non necessariamente sessuali) per persone dello stesso sesso si identificano come eterosessuali nell’età adulta. Questo significa che inserirsi in quel momento delicato dello sviluppo dei giovani con programmi di educazione all’affettività in cui viene inculcato che se provi quelle attrazioni sei gay, non può essere … Continua a leggere