TIPOLOGIA DEL “TESTIMONE DI GAYOVA”

1°) Pretepedofilo : The number one in assoluto. Monotematico professionista nel riportare qualunque discorso al suo *fondamento* filosofico-mentale-fisso. nell’oblio totale, però, del accorgersi che sia sempre e solo una declinazione stessa di quell’omosessualità che difende, essendo sempre e comunque di maschi che seducono altri maschi.

2°) Ciccionofobo : Compete per la pole position ma si situa tutt’ora nelle posizioni di rincalzo. Persona che ha in odio chiunque non sia anoressico o ancor meglio, però, palestrato. Figura, questa, con cui predilige appartarsi nelle Dark-room delle apposite saune all’uopo.

3°) Indignato simplex : Si limita ad esprimere il suo “Fate schifo” e scompare. Un incursionista della tastiera. Sessualmente soffre di “Eiaculatio precox”.

4°) Indignato complex : Elenca tutti i peccati da Adamo ed Eva ai giorni nostri esclusivamente ai cattolici & affini. Preferibilmente come complemento al punto 2° specificatamente nella figura di Adinolfi e ciurma di pirati al seguito.

5°) Teologo da tastiera : Sviluppo all’ennesima potenza del precedente e quale esperto di Scienze dello spirito ama redarguire, nel nome dello spirito del verbo “Love is love” chi si ostina a peccare contro quel “sacco bello” di buonismo sentimentaloide. Cita con nonchalance Santi, teologi e Divinità come fosse il suo pane quotidiano meditare sulle vite virtuose di costoro.
Si declina, altresì, preferibilmente in due sottospecie :
5A : L’ Antidivorzista modello You Porn.
5B : L’Antigiocatore di Poker, modello Tombolone della notte di Natale con zii, nonni e parentame tutto, compresi cinni rompicoglioni.
Caratteristiche che trovano, infine, il loro coronamento, nell’anatema contro la Sodoma e Gamorra Las Vegasiana, da incenerire previa il salvataggio di tutte le zoccole di cui è assiduo cliente.

6°) Umanista dei Diritti : Spesso avvocati o con lauree limitrofe, ama pontificare su Costituzione, Diritto dell’uomo e della foca monaca, del babbuino e del pechinese della Manciuria spingendosi, a volte, anche su quelli della fata Turchina. Il complementare capitolo dei Doveri, viceversa, lo ignora totalmente. Impossibile spiegargli che per la Chiesa viene prima questo secondo del primo.

7°) Individualista dubbioso : “Ma a voi cosa vi cambia ?” recita puntualmente con enfasi e autentica convinzione di essere arrivato per primo a porre cotante ferale questione.
Anche qui abbiamo una sottospecie del genere “Son contento di essere arrivato primo !” :
7A : Orfanotrofiofetro : “Meglio coi gay che in orfanotrofio” che è come dire “Meglio una Ferrari che una Panda”, se le Ferrari ce ne fossero a iosa e le regalassero.

8°) Esterofilo : Declinazione sempre attuale de “L’erba del vicino è la più verde” dove pure la pena di morte e la tortura passa in secondo piano rispetto all’avanguardismo di oltre oceano.

9°) Minimalista : Ricorda alla prima occasione che rispetto al cancro, alla lebbra e alla peste bubbonica, oltre ad un altra miriade di disgrazie, che interessarsi al matrimonio gay è meschino…ma non di meno ne è fautore accanito.

10°) Tergiversatore :Pone domande ma è sordo alle risposte che evita svicolando su uno dei precedenti nove punti segnalati saltando di palo in frasca con abilità babbuina.

PS: Precisazione sul punto 5° :….il “Teologo della tastiera” è la quintessenza del *cazzo-comunista* in una sorta di cocktail dove ai 3/4 di comunismo devi aggiungere 1/4 di concentrato di Bergoglismo con due foglioline di menta di “Teologia della liberazione” e una spruzzata di Cardinal *Martini* secco da sepolcro imbiancato milanese.

TIPOLOGIA DEL “TESTIMONE DI GAYOVA”ultima modifica: 2015-12-23T13:32:35+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento