“Legge del desiderio” & Gender

La “Legge del desiderio” non ha nulla a che fare con stereotipi, costruzioni sociali o tutto il bailame *disincarnato* Gender.
La “Legge del desiderio” è una *PROTONORMA* perché è norma, in primis, non scritta, quasi si attuasse uno schema comportamentale innato, intrinseco alla stessa dimensione psichica del desiderio stesso che si iscrive nell’itinerario del corretto sviluppo psicologico.
Un *ARCHETIPO*, insomma, junghianamente parlando.

Il carattere *PROTOMORALE* dell’Edipo (non c’è popolo umano che legittimi l’incesto madre/figlio tra i suoi costumi) vale come prototipo nel senso della sua esemplarità rispetto alla normazione di ogni desiderio.
Esso è dunque la *PRIMA* delimitazione rilevante della onnipotenza del desiderio: nella fattispecie non puoi desiderare tua madre, fonderti con lei, perché l’itinerario dell’ortogenesi psichica richiede che ti separi e ti delimiti psicologicamente se vuoi guadagnare in identità personale :

“Tu sei solo tu, diverso dagli altri, specie da tua madre.”
“Sei o maschio o femmina, e non l’altro o entrambi.”
“Sei figlio, sei posto da altri e non sei genitore di te stesso e tanto meno genitore dei genitori”, eccetera…

Il desiderio può solo partire, per conseguire qualcosa, dal senso soggettivo del proprio LIMITE, cioè dall’essere posto, qui ed ora, in questo corpo, in questa situazione generazionale.

Nulla di tutto questo, invece, nella ideologia Gender & Gay che sente qualunque cosa come possibile. Questa, oltre ad essere solo illusoriamente tanto potente quanto  cervellotica, è solo una fonte di stagnazione (che ragione ci sarebbe ancora di desiderare ?) nonché, con essa, cesserebbe non solo la crescita ma la vita stessa.

In fondo è solo uno degli innumerevoli fallimenti del passaggio per l’Edipo, che un tempo restavano confinati nei manicomi ma che invece ora sono tracimati nell’Impero tutto di questo pianeta delle scimmie Oba-obama.
Razza particolarmente sviluppata negli USA.

“Legge del desiderio” & Genderultima modifica: 2015-08-15T14:52:42+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento