I salamelecchi politically correct

Nell’illusione che il linguaggio sia solo forma senza sostanza, generato per “Immacolata concezzione” e non come “differimento della violenza”, si pensa che con i salamelecchi i conflitti scompaiano magicamente con una spennellata di egualitarismo fasullo senza contenuti etici.

Ma prima del linguaggio nasce il bisogno di ordinare che nella “difference”, comunque la si voglia intendere, lo genera.

Ma se il linguaggio, in questa sorta di regressione truffaldina, annulla le differenza solo “per modo di dire”, nella doppia valenza di questa locuzione, cioè solo nel dire e solo inutilmente, perchè il caos e/o la violenza, che dir si voglia, non dovrebbero riaffiorare ?

Vabbè che l’etimologia di “salamelecchi” [ (as-) salam ‘alayk ] è un ben noto saluto islamico che sta per “pace su di te” ma…non mi pare che codesti islamici siano solo i più “disordinati” ma proprio proprio i più pacifici non-violenti in circolazione.
O sbaglio ?

I salamelecchi politically correctultima modifica: 2014-11-16T15:14:11+01:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento