Il Comunismo oggi : Gender & Queer

Contrariamente a chi vorrebbe affermare che con il crollo del muro di Berlino il comunismo si sia dissolto è facile dimostrare come, al contrario, sia vivo e vegeto.
Certo, nella sua versione economicista propriamente marxista si è dissolto ma è con FRIEDERICH ENGELS , il ben noto “compagnuccio di merende” di Marx che, invece, sopravvive ancor oggi.
Il suo “L’rigine della famiglia….” è tutt’ora la base ideologica di quel femminismo radicale originatosi in america, di quel “secondo” femminismo dopo che il primo aveva raggiunto i suoi scopi, che vede in Gayh Rubin & company la sua principale esponenete e nelle “teoria di sesso/genere”, leggi “GENDER”, la sua fautrice, e in Judit Butler e la “QUEER theory” il suo epigono.

Ora a nessuno sfuggono le quotidiane esternazioni deliranti delle varie Boldrini, sul servire a tavola o meno delle donne, della Kengye su “genitori 1 e 2” e/ o di Scalfarotto sui Diritti gay.
Bene
Contrariamente a quello che ritengono Fusaro e Preve, purtroppo, Sinistra e Destra hanno ancora un residuo significato se non nella visione economica del mondo certo su quella dei suoi abitanti.
E la visione “comunistoide” che le sopravvive mantiene la stessa mostruosità di una visione dell’uomo frutto di una Antropologia ampiamente superata dalla Cultura autentica fatta di studio e di libri e non di fregnacce rock e simili.

http://oltreilvuotorelativista.myblog.it/archive/2012/08/15/oggi-15-agosto.html

Il Comunismo oggi : Gender & Queerultima modifica: 2013-09-27T15:03:11+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento