Il “Sinistro”

Perchè il “Sinistro” si sente superiore ?
Perchè UNICO portatore di una redenzione terrena !

Nonostante le sconfitte storiche questa certezza morale non gli è mai venuta meno e lo segue come un ombra imperitura, inossidabile, al di là di ogni trasformazione formale.

Non ha dubbi sulla sua superiorità morale verso chiunque abbia pretese più terrene, normali e modeste.
No, lui è il “Salvatore” moderno, progrssista, appunto, verso l’estrinsecazione di questa investitura divina.
Gli altri sono “mortali”.
Lui NO !
Lui è tutto , a prescindere :
intelligente, istruito, bello, tollerante, buono, giusto, onesto….
Non un uomo.
Un dio in terra !
E dall’alto di questa elevazione di nascita pontifica sul bene e sul male, giudica il vero e il falso, moraleggia sul giusto e l’ingiusto, inquisisce sulla dottrina ma sempre bonariamente, però, come si addice a un santo.
Trattiene il sacro disprezzo per tutti gli esseri inferiori da cui è circondato seppure, ogni tanto, di indigna di altrettanto sacro furore, ma sempre per indubitabile, aulica grandezza e superiore senso di severa giustizia.

“Cultore del “dubbio” e della “debolezza”, relativo all’altro ma mai al proprio, si erge poi a paladino ardito e combattivo, con talebana certezza, dei Diritti dell’uomo.
Tutti
E poi anche di quelli di animali, piante, insetti, organismi monocellulari, plancton, microbi, atomi, neutroni, neutrini e quarck.
Purchè Diritti.
Che di Doveri, maaaaaaaaaaaiiiii, …mica vuol confondersi con dei Comandamenti oscurantisti del “disincanto” che lo avvolge come un aura mistica.
Giammai !!

Un pifferai moagico, insomma, che tutti i ratti inseguono fiduciosi, speranzosi e felici.
Fino al baratro.
Come sempre.

Le tragedie della storia non lo hanno ne lo scalfiranno mai
Ma neppure si accorge di essere già da tempo diventato ormai solo farsesco.

Il “Sinistro”ultima modifica: 2013-08-25T17:34:00+02:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento