LA “GRANDE NARRAZIONE FEMMINISTA”

Il manifesto o l’atto di nascita del postmoderno filosofico è “La condition postmoderne” (1979) di Jean-Francois Lyotard. Secondo Lyotard, la modernità risulta caratterizzata da una serie di sintesi filosofico-politiche che egli, quasi a sottolinearne il carattere di «favole per adulti», definisce grandi racconti o «grandi narrazioni» («grands récits»). Il tramonto di questi metaracconti — ai quali Lyotard aggiungerà quello cristiano … Continua a leggere

LA SOCIETA’ STERILE

( di Gabriella Rouf ) Se certi aspetti della trattazione di Illich non ci soddisfano è perché in quella fase (anni 80) il rivendicazionismo femminista estremizzava l’identità femminile investendo nel genere un complesso di spinte ideologiche interpretate in funzione antimaschile. Per eccesso di carico, la fase successiva è stato il rendersi indipendenti di queste spinte dall’originaria base egualitaria, fino ad … Continua a leggere

INFANTILI TRUCCHETTI GENDER

Spesso ci si sente ribattere, a chi parla di “NATURA”, che sia un termine obsoleto poiché tutto è “artificiale” a cominciare dalla Medicina stessa e tutte le sue moderne invenzioni curative. Il punto è però un altro, ed è che la Medicina, ricorrerà sì a tutti gli artifici farmacologici possibili e immaginabili, ma per RIPORTARE NELL’AMBITO DELLA NATURA un corpo … Continua a leggere

IPERREALTA’ IDEOLOGICA CONTEMPORANEA

Lo strumento essenziale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Noi pensiamo con le parole, non solo comunichiamo, e quindi questa manipolazione è quella cerebrale stessa. L’altro è far vedere il mondo come lo si vuole far vedere, e quindi la tv unita al resoconto verbale giornalistico, completa il plagio, perché la comprensione fa seguito alla percezione, … Continua a leggere

TRANSESSUALISMO

Vediamo di mettere un poco di ordine – medico- nella discussione. La natura ci fa nascere con un corredo cromosomico ben chiaro : XX nelle femmine e XY nei maschi . Ciò è presente in tutti gli stipiti cellulari tra cui quelli riproduttivi. Il sesso cromosomico determina la produzione ormonale in un senso o nell’ altro con formazione e sviluppo … Continua a leggere

ANALIZZIAMO IL FENOMENO

Un uomo, una donna, l’amore; essi s’uniscono, hanno un figlio. Per lo spirito-capitale è un crimine, perché è un atto libero. Hanno ottenuto un essere, considerato dai sostenitori della dinamica del capitalismo, come un oggetto, un prodotto, ma senza pagare nulla. Invece domani non si accoppieranno piú, bensí compreranno in comune un embrione. A seconda delle loro risorse finanziarie, potranno … Continua a leggere

PADRE & LIQUIDITA’

“Il padre, dunque, traccia i confini, quelli territoriali del proprio paese, e quelli personali che danno forma all’io, e insegna l’ineliminabilità del conflitto. È attraverso il conflitto, innescato dal padre, che il ragazzo «esce dall’avvolgente simbiosi con la figura materna». Il padre, mentre lo innesca si cura anche che non diventi distruttivo, e prepara al rischio personale, senza il quale … Continua a leggere

TRANSCONFUSION

Il punto di non ritorno pedagogico si oltrepassa quando la flessibilità diventa intercambiabilità, quando l’eccezione diventa la norma, quando il particolare diventa universale. In breve, quando le costanti documentate e riconoscibili che caratterizzano il maschile e il femminile non vengono valorizzate, cioè quando la loro dimensione viene disconosciuta. Studi scientifici attestanti una serie di differenze innate e sostanziali tra maschile … Continua a leggere

CYBORG & MARKETING

Donna Haraway porta alle estreme conseguenze la frattura tra natura e artificio, il gender sconfina nel postumano. Nel suo “Manifesto cyborg”, dopo aver concesso il proprio plauso alla possibilità di un miscuglio di carne e tecnologia, Haraway arriva ad annunciare l’alba di una nuova specie: il cyborg, «creatura di un mondo post-genere». Si tratta, in altri termini, di denaturalizzare, anzi … Continua a leggere

LA SCIENTIFICITA’ : SOLO CERTEZZE SICURE MA INUTILI

La scientificità a cosa serve per me stesso ? Si definisce scienza una conoscenza certa. Ridotto ai suoi atomi di evidenza l’oggetto si offre alla certezza Ma la certezza non riguarda che degli oggetti che si rapportano a me non essendo esattamente me, né come me. I prodotti della tecnica e gli oggetti della scienza, le tesi della logica e … Continua a leggere