ADLER & VAN DE AARDWEG

Omosessualità come «infantilismo psichico» Adler (1917) fu il primo a mettere l’omosessualità in relazione con un complesso di inferiorità nei confronti del proprio sesso, che quindi nell’ uomo si manifesta come un complesso di mancanza di virilità. La persona di sesso maschile con tendenze omosessuali è uno che non riesce a riconoscersi pienamente come uomo o ragazzo, perché non si … Continua a leggere

IL PARADISO, PROBABILMENTE

Ho sognato che trovavo un appartamento monolocale, in un palazzo bellissimo, meraviglioso, nuovissimo e in un complesso in fase finale di costruzione e ancora completamente disabitato. Era tutto meravigliosamente di cristallo, trasparente e bianco, che si ergeva come un parallelepipedo regolare sulla base di una vecchia villa patrizia. L’insieme era di una eleganza strepitosa. Qualcuno mi informa confidenzialmente dell’affare bisbigliandomi … Continua a leggere

NIETZSCHE SUL LETTINO

Viviamo in un mondo completamente basato sul pensiero di Frederich Nietzsche; quel “Relativismo culturale” e conseguentemente quel Politically correct, la sua versione americana, che senza di lui non sarebbero mai nati. Fin qui niente di stupefacente. E’ andata così e nessuno vuol fargliene una colpa. La colpa, invece la si vuol qui dare alla cecità e incomprensione dilagante nella cultura … Continua a leggere

GAY : UN VUOTO DI ESSERE

L’omosessualità nasce come tentativo di soluzione di una carenza strutturale della propria connotazione maschile e/o femminile. Ma è una soluzione illusoria E’ un po’ come la droga Devi aumentarne costantemente la quantità per ottenere lo stesso effetto. Questo spiega le “saune gay”, “dark room” eccetera, dove il sesso è consumato in modo bulimico. Il vuoto di quella condizione monca viene … Continua a leggere

INTERNET

Non è vero che sia stato Internet a dar voce a tutti gli imbecilli che prima si limitavano a dire al bar le loro idiozie, come affermava Umberto Eco. A dar voce a tutte le idiozie è stata la pre-ermeneutica di Frederich Nietzsche con la sua idiozia che esistono solo le *opinioni*. Questo ha dato il via a tutti gli … Continua a leggere

CHARLIE

Parlare di Charlie mette in gioco tutto il pensiero contemporaneo. Alla radice Due etiche si scontrano e sono quella *utilitaristica*, che è centrata sulla *qualità della vita*, e quella *retorica* che è centrata quella *sacralità della vita*. Queste due diversissime etiche affondano le radici nella *volontà di potenza* la prima e nella *volontà di verità* la seconda Si caratterizzano, inoltre … Continua a leggere

HO VISTO COSE

che voi umani non potreste mai immaginare… gente che crede alle scie chimiche ma non ai vaccini, al fascismo nero ma non a quello rosso, che legge giornali e guarda tv ma crede che le fake news viaggino solo nel web, che Walter Veltroni sia un bravo regista cinematografico, che Ambra Angiolini trombi con Allegri sia una notizia importante, che … Continua a leggere

LA VOLONTA’ DI MALE

Pare che quella favoletta biblica di migliaia d’anni fa, quella dell’albero del bene e del male con annessi e connessi, non fosse poi così lontana dal vero come potrebbe sembrare. Prendiamola per buona e proviamo ad osservare come di quella conoscenza l’uomo abbia usufruito ben più del male che del bene. Dio o non Dio l’uomo ha sempre desiderato ben … Continua a leggere

LA MADRE NERA

Di mamma ce n’è una sola. E meno male direbbero quelli cui è toccata in sorte “La madre nera”! In psicologia per madre nera si intende quella madre che metaforicamente lascia una scia di fuliggine nera al suo passaggio che copre ogni cosa e ne spegne il colore. E’ quella madre che continuamente rimugina su tutti i suoi fallimenti, che … Continua a leggere

LOGO & LOGOS

E’ assurda la cecità della gente che cerca solo Dio e non se ne accorge neppure. Di come desideri Dio e non vede, invece, che solo le sue ombre sullo sfondo della caverna. Che imiti dalla nascita alla morte sempre e soltanto quei “portatori di essere superiori al proprio” e, inchiodati al dito che lo indica veda solo gli idoli … Continua a leggere