CHARLIE

Parlare di Charlie mette in gioco tutto il pensiero contemporaneo.
Alla radice
Due etiche si scontrano e sono quella *utilitaristica*, che è centrata sulla *qualità della vita*, e quella *retorica* che è centrata quella *sacralità della vita*.
Queste due diversissime etiche affondano le radici nella *volontà di potenza* la prima e nella *volontà di verità* la seconda
Si caratterizzano, inoltre per il desiderio archeologico, immediato, animalesco la prima e , viceversa, per il *desiderio teleologico*, di verità, di eternità, propriamente umano la seconda.
Qui non si sta parlando di teologia, sia ben chiaro, ma di filosofia.
Ermeneutica, precisamente , nonché “Verità e metodo” di Hans Georg Gadamer specificatamente
Parlare di Charlie non mette in gioco Dio ma l’umano solamente, e di come lo vogliamo declinare.
Pensiero debole, politicall correct, pensiero solo calcolante (Heidegger docet), con aborto ed eutanasia compresi, o *svolta ermeneutica*, *comprensione* per contro le sole, demenziali, opinioni, e infine *capirsi*, il Bello per approdare poi, infine, al superamento del primato della scienza raggiungendo la *Saggezza*
Parlare di Chalie non è facile.
Se muore lui muoriamo noi
Ammesso e non concesso che siamo ancora vivi.
Charlie non è solo un bambino ma la metafora incarnata di questa società appesa ancora alla vita solo con un filo
Staccando l’interruttore a lui lo staccheremo definitivamente alla Ragione, la Realtà, il Bene, il Bello e a tutto quello per cui vale ancora la pena vivere.
Personalmente non è il cuore che mi spinge a non staccare quella spina, ma esclusivamente la Ragione.

VERITA’ & BENE
E’ falso che non esista una verità in merito alla natura umana, intesa come verità sulla realizzazione dell’uomo.
La verità si nasconde nei Simboli con cui ci parlano i sogni.
Cifre di senso che decifrate danno il senso all’esistenza
Sola comprensione autentica della struttura di senso immanente che risale dalle profondità più abissali dell’umano.
Comprendere sé per comprendere gli altri
Unica via per capirsi oltre le opinioni
Se esistessero solo opinioni non esisterebbe la psicoanalisi
La psicoanalisi è capirsi andando oltre le opinioni
Un sogno è interpretato bene solo quando due opinioni si incontrano nella verità.
In quel momento la verità la senti ben prima di pensarla
Quando due persone si accorgi dell’unisono magico della comprensione intuitiva di quel mistero che, di notte, è venuto a parlare
Unica via per accedere poi, dopo alla Verità, a quel Desiderio che è il Bene stesso

CHARLIEultima modifica: 2017-07-14T11:14:41+00:00da allan11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento