Premessa & Tesi

“I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. E’ l’invasione degli imbecilli”. Umberto Eco “Questa apparente pignoleria sul linguaggio è in realtà essenziale per far … Continua a leggere

LA MISTIFICAZIONE DELLA JUDITH BUTLER

…che sposta il centro dal “binarismo di genere” disprezzata come “norma che produce il legame solo attraverso una strategia di esclusione” alla logica “inclusiva” mutuata per sommi capi da Emmanuel Lévinas, ignorando però bellamente LA PSICOLOGIA SOTTOSTANTE a detta “logica inclusiva”, che si fonda sul fatto che… “Il natalismo ha confiscato la maternità, dunque per reazione la donna ha voluto … Continua a leggere

IL NAZISMO FEMMINILE

Le donne mancano completamente di un senso di benchè minima “identità collettiva” che, prima di essere rifiutata come “essenza” che le renderebbe tutte “identiche” e come tale “gruppo sociale” facilmente manipolabile per stereotipi e pregiudizi, proprio non l’hanno mai avuta neanche di striscio !! Un po’ come quei pacifisti solo per vigliaccheria che, viceversa, si vantano del loro anticonformismo. Ecco, … Continua a leggere

LA PESTE

C’era una volta una bella e buona principessa che fece l’errore di baciare un rospo sperandolo principe ma fu invece lei, per una misteriosa mutazione genetica, a diventare rospa. Fu così che la peste iniziò a diffondersi. Non perchè costei partorisse rospe che, anzi, la sterilità ne era l’emblema, ma per contagio mimetico tra donna e donna. Era sufficiente ascoltarla … Continua a leggere

DA STALIN A HILLARY

Come può, il marxismo, essere passato indenne dalla Unione Sovietica agli Stati Uniti ? Attraverso il FEMMINISMO !! E’ attraverso lo sdoganamento da parte del Capitale di una nuova forza lavoro a basso prezzo, per aumentare così contemporaneamente produzione e consumo, quindi introiti, che il marxismo è potuto tracimare da uno all’altro di questi due Paesi, in origine, così diversi. … Continua a leggere

LA TARA HEGELO-MARXISTA

Quando facevo l’Università fin dal primissimo esame, ancora prima di sostenerlo, avevo già capito che cosa si volevano sentir dire i professori. Fu così che inaugurai il parallelo FREUD-MARX che per almeno cinque o sei esami mi rese una sfilza di 28 sempre uguali. Poi da Filosofia a Bologna passai a Psicologia a Padova e anche lì, ugualmente, detta scemenza … Continua a leggere

LUCCIOLE PER LANTERNE

E’ interessante leggere come leader omosessuali (capo ufficio stampa delle “famiglie Arcobaleno e il senatore Lo Giudice che lo asseconda) si barcamenino tra argomenti intellettualoidi per trovare spiegazioni atte solo a tirare l’acqua al proprio mulino de il MITO DELLOMOFOBIA. Il lungo monologo sottostante si può riassumere nei suoi punti salienti, e cioè: “O più precisamente, l’omofobia interiorizzata. È un … Continua a leggere

LA CONTRADDIZIONE DEL GENDER

Figlio del Femminismo, ritiene la *biologicità* (de Beauvoir), quindi la procreazione (Butler), il marchio culturale imposto sulle donne che le riduce alla Natura impedendole di trascenderla. Poi, però, in nome del *Diritto alla genitorialità*, (gay o etero non cambia), lascia che si ricorra tranquillissimamente a donne che a questa immanenza biologico-procreativa sono più che mai ancorate. Ora per soldi o, … Continua a leggere

CERTI & DUBBIOSI

I dubbiosi non hanno dubbi che essere dubbiosi sia certamente giusto. I certi, invece, non sono certi che non aver dubbi sia altrettanto certo. Quindi i dubbiosi sono certi di essere nel giusto mentre i certi non ne sono altrettanto certi. Se ne deduce, e i fatti lo dimostrano, che non c’è nessuno più spocchioso e violento del dubbioso che … Continua a leggere